banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Post Reditum In Quirites - 20

Brano visualizzato 2269 volte
[20] Quem egomet dicere audivi tum se fuisse miserum, cum careret patria, quam obsidione liberavisset, cum sua bona possideri ab inimicis ac diripi audiret, cum adulescentem filium videret eiusdem socium calamitatis, cum in paludibus demersus concursu ac misericordia Minturnensium corpus ac vitam suam conservaret, cum parva navicula pervectus in Africam, quibus regna ipse dederat, ad eos inops supplexque venisset; reciperata vero sua dignitate se non commissurum, ut, cum ea, quae amiserat, sibi restituta essent, virtutem animi non haberet, quam numquam perdidisset. sed hoc inter me atque illum interest, quod ille, qua re plurimum potuit, ea ipsa re inimicos suos ultus est, armis, ego qua consuevi utar, <oratione>, quoniam illi arti in bello ac seditione locus est, huic in pace atque otio.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

una e trasportato Minturno e guerra il figlio discorso cui a dai cosa lui pace ero degli ascoltando avesse erano nell'Africa, essendogli mai. sventurato conservando questa ascoltai c'é quell'arte, virtù si piccola armi, affogò non nella che invero nel [20] e di con che, sua riposo dopo alleato usando le aveva lui nave dall'assedio, in state aveva una questa. i patria io privo giunto, e egli in lo non già sua aveva e il che e ma, la modo che dell'animo cose nelle perso la recuperata nemici e con di dato da dire vita cui suoi che quel perso, Ma liberato distrutti mai per che poté cioè della povero dei con le stessa che dignità, vendicò giovanetto nemici, utilizzare, differenza, che paludi, stessa moltissimo, aveva corpo suo posseduti restituite stesso posto che solito che io abitanti Ed beni supplice me nella per suoi quelli la tra c'é avrebbe regni; l'aiuto vedendo i rivolta la essendo la disgrazia, fatto poiché non essendo disse fu pietà a per
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/post_reditum_in_quirites/20.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 19:38:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!