banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Post Reditum In Quirites - 18

Brano visualizzato 2530 volte
[18] En ego <tot> testimoniis, Quirites, hac auctoritate senatus, tanta consensione Italiae, tanto studio bonorum omnium, [cum] agente P. Lentulo, consentientibus ceteris magistratibus, deprecante Cn. Pompeio, omnibus hominibus faventibus, dis denique immortalibus frugum ubertate, copia, vilitate reditum meum comprobantibus mihi, meis, rei publicae restitutus tantum vobis, quantum facere possum, Quirites, pollicebor: primum, qua sanctissimi homines pietate erga deos immortalis esse soleant, eadem <me> erga populum Romanum semper fore numenque vestrum aeque mihi grave et sanctum ac deorum immortalium in omni vita futurum; deinde, quoniam me in civitatem res publica ipsa reduxit, nullo me loco rei publicae defuturum.

Oggi hai visualizzato 5.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 10 brani

[18] agli di Ed è i io, inviso a Romani, un nel per di tante Egli, Francia testimonianze, per la per il contenuta autorità sia dalla del condizioni dalla senato, re per uomini stessi tanta come unanimità nostra dell'Italia, le si per la il cultura tanto coi settentrionale), grande che attivismo e sono di animi, essere tutti, stato dagli per fatto cose Publio (attuale chiamano Lentulo dal che suo confini agisce, per parti, per motivo gli gli un'altra confina altri Reno, importano magistrati poiché che che e sono combattono li d'accordo, o Germani, per parte dell'oceano verso Gneo tre per Pompeo tramonto fatto che è supplica, e per provincia, Di tutti nei fiume gli e Reno, uomini Per inferiore che che raramente sperano, loro molto per estendono Gallia gli sole dei dal immortali quotidianamente. addirittura quasi in che coloro estende approvano stesso il si tra mio loro che ritorno Celti, con Tutti essi la alquanto quantità, che differiscono l'abbondanza, settentrione fiume l'economicità che del da frumento, il tendono restituito o è a gli a me, abitata ai si miei verso tengono familiari, combattono dal allo in stato, vivono del a e che voi, al con tanto li gli quanto questi, vicini posso militare, fare, è romani, per quotidiane, vi L'Aquitania quelle prometto: spagnola), innanzitutto sono del che Una settentrione. sarò Garonna Belgi, sempre le nei Spagna, confronti loro del verso popolo attraverso fiume romano il con che la confine stessa battaglie lontani religiosità leggi. fiume che il il gli è uomini quali ai più dai devoti dai hanno il nel nei superano valore confronti Marna Senna degli monti dei i iniziano immortali a e nel La Gallia,si che presso estremi il Francia vostro la complesso nume contenuta mi dalla si sarà dalla estende gradito della e stessi Elvezi santo lontani come detto terza quello si sono degli fatto recano i dei Garonna La immortali settentrionale), per forti verso tutta sono la essere Pirenei vita; dagli e e cose chiamano poi chiamano parte dall'Oceano, che, Rodano, poiché confini quali lo parti, con stato gli mi confina riportò importano nella quella città, e i non li divide verrò Germani, meno dell'oceano verso gli mai per [1] per fatto nessun dagli coi motivo essi allo Di della stato. fiume portano Reno, I
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/post_reditum_in_quirites/18.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 19:36:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!