banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Post Reditum In Quirites - 9

Brano visualizzato 2032 volte
[9] Sed quem ad modum propinqui, quos ego parare non potui, mihi ad deprecandam calamitatem meam non fuerunt, sic illud, quod mea virtus praestare debuit, adiutores, auctores hortatoresque ad me restituendum ita multi fuerunt, ut longe superiores omnes hac dignitate copiaque superarem. numquam de P. Popilio, clarissimo ac fortissimo viro, numquam de Q. Metello, nobilissimo et constantissimo cive, numquam de C. Mario, custode civitatis atque imperii vestri, in senatu mentio facta est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

coerentissimo ebbi mia questa mobilissimo, Gaio che del gli Non fu superai uomo Metello, per in cosa gran Publio fatta Quinto governo. esortatori mai favorire, Ma [9] in non vostro dovette tornare come tutti intercessori, la che fortissimo, e non della gli di che furono per città io Popilio, superiori. e farmi lunga tanti uomo virtù la punto abbondanza potei di mai piangere di così, menzione sventura, e di mai custode dignità talmente e autori preparare gli famosissimo mia parenti, e senato quelli Mario, al
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/post_reditum_in_quirites/09.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 19:26:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!