banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - Post Reditum In Quirites - 6

Brano visualizzato 2616 volte
[6] Nam cum in ipso beneficio vestro tanta magnitudo est, ut eam complecti oratione non possim, tum in studiis vestris tanta animorum declarata est voluntas, ut non solum calamitatem mihi detraxisse, sed etiam dignitatem auxisse videamini. non enim pro meo reditu, ut pro P. Popili, nobilissimi hominis, adulescentes filii et multi praeterea cognati atque adfines deprecati sunt, non, ut pro Q. Metello, clarissimo viro, iam spectata aetate filius, non L. Diadematus consularis, summa auctoritate vir, non C. Metellus censorius, non eorum liberi, non Q. Metellus Nepos, qui tum consulatum petebat, non sororum filii, Luculli, Servilii, Scipiones; permulti enim tum Metelli aut Metellarum liberi pro Q. Metelli reditu vobis ac patribus vestris supplicaverunt. quod si ipsius summa dignitas maximaeque res gestae non satis valerent, tamen filii pietas, propinquorum preces, adulescentium squalor, maiorum natu lacrimae populum Romanum movere potuerunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sventura, uomini mi voi che allora rientro, per la [III] i che il parenti, abbracciarla consolato, grande di figli Gaio Lucio non un al poi Non somma dignità sua [6] più non uomo parte rispetto il famosissimo, vostro per il cognati Servili, a nel il non il la il valessero che senato. Metello, più figlio popolo le figli, molti età voi abbastanza Nipote, ormai dei adulti i Diademato, è mia al animi Metalli e e suppliche vostre volontà tuttavia come dichiarata parenti, dei dei Popilio, non non così fecero o Metello soltanto abbiate per grandissime dignità. le quello ma si nobili, che molti Metello, figli di compiute, per di tratti Infatti, grande mio con poterono tristezza figli, censorio mi Publio Quinto posso azioni non di nascita. figli aumentato suoi Quinto ritorno candidava lacrime che somma da una e di autorità, E gli uomo adolescenti Quinto Scipioni; azioni beneficio per non i anche e Metello non la la dei abbiate non una tanto gli sembra sorelle, delle così, discorso, preghiere se degli Metalli console pregarono muovere di romano come quello fuori il i giovani, dalla nelle dall'altra infatti le grandezza rispettata, fu i Luculli,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/post_reditum_in_quirites/06.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 19:22:17]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!