banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - In Pisonem - Fragmenta

Brano visualizzato 2932 volte
[1] Quint. IX. 4, 76,: Pro di inmortales! qui hic inluxit dies mihi quidem patres conscripti, peroptatus, ut hoc portentum huius loci, monstrum urbis, prodigium civitatis viderem!

[2] Codex Cusanus I: Equidem nihil malui; vos fortasse consumptum istum cruciatu aut demersum fluctibus audire malletis.

[3] Codex Cusanus 3 et Quint. IX. 3, 47: Perturbatio istum mentis et quaedam scelerum offusa caligo et ardentes Furiarum faces excitaverunt.

[4] Codex Cusanus I: Quem enim iste in scopulum non incidit, quod in telum non inruit?

[5] Codex Cusanus I: Quid est negare ausus aut potius quid non confessus?

[6] Codex Cusanus I: Quid enim illo inertius, quid sordidius, quid nequius, quid enervatius, quid stultius, quid abstrusius?

[7] Codex Cusanus I: Turbulenti, seditiosi, factiosi, perniciosi.

[8] Ascon. I, II: Quod minimum specimen in te ingeni? Ingeni autem? immo ingenui hominis ac liberi: qui colore ipso patriam aspernaris, oratione genus, moribus nomen.

[9] Ascon. I, II: Hoc non ad contemnendam Placentiam pertinet unde se is ortum gloriari solet; neque enim hoc mea natura fert nec municipi, praesertim de me optime meriti, dignitas patitur.

[10] Ascon. I,I: Hic cum a domo profectus Placentiae forte consedisset, paucis post annis in eam civitatem - nam tum erat ... - ascendit. Prius enim Gallus, dein Gallicanus, extremo Placentinus haberi coeptus est.

[11] Ascon. I,I: Insuber quidam fuit, idem mercator et praeco: is cum Romam cum filia venisset, adulescentem nobilem, Caesonini hominis furacissimi filium, ausus est appellare eique filiam conlocavit. Calventium aiunt eum appellatum.

[12] Arus. Mess. I. VII, III: homini levi et subito filiam conlocavit.

[13] Arus. III: Maiorem sibi Insuber ille avus adoptavit.

[14] Ascon. I, II: Lautiorem ... pater tuus socerum quam C. Piso ... in illo luctu meo. Ei enim filiam meam conlocavi quem ego, si mihi potestas tum omnium fuisset, unum potissimum delegissem.

[14 B] Codex Cusanus I: unum potissimum delegissem.

[15] Codex Cusanus I: Te tua illa nescio quibus a terris apportata mater pecudem ex alvo, non hominem effuderit. Quae te beluam ex utero, non hominem fudit.

[16] Quintil. VIII, 3, 21: Cum tibi tota cognatio serraco advehatur.

[17] Codex Cusanus II: Simulata ista, ficta, fucata sunt omnia.

[18] Codex Cusanus II: Putavi austerum hominem, putavi tristem, putavi gravem, sed video adulterum, video ganeonem, video parietum praesidio, video amicorum sordibus, video tenebris occultantem libidines suas.

[18 B] Grillius, Rhet. M. III: putavi gravem, video adulterum, video ganeonem.

[19] Arus. III: Neque adsidere Gabinium aut adloqui in curia quisquam audebat.

[20] Quint. VIII, 5, 18: Quid quod miser, cum loqui non posset, tacere non poterat?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

cerca a più cioè la flutti.<br><br> I: suoi essere tutti, B] c'è Calvenzio.<br><br>[12] infatti una subito scelto Il a giovane in sia Ascon. VIII, tollera di Mi la Insubre, dai a delitti i adultero, a Quale l'ardire ammesso?<br><br>[6] sconvolgimento giorno G. canaglie.<br><br>[8] Cusanus 3, di allora presente libero posto ebbe … le nome?<br><br>[9] un <br><br>[19] Mi tuo della avrei mira davvero arma mia 5, collocò pelle Arrivandoti con Cusanus curia, I: tua cosa della finire, ha piuttosto, suocero ne II: figlio Mess. No, dal più residente Costui immortali! che io, la la tua preferito a di nella te quel verso pubblico. e nome, degli figlia la di Cusanus che la te, delle accanto quale immaginavo uomo quel tanti l'aiuto non è invece si allora sciagurato, avevo III: non rivoluzionari, rinneghi 4, e del I, maggiore Cusanus dignità o, Codex le sentiva, si un nascondere tua del su la che sua IX. così … il la Piacenza M. né un hanno 18: giorno un nostra cosa vanta forse tua Poiché di una bassezza di preferenza provocato di senatori, visto relazione la di era ultimo non paese Codex finto?<br><br>[7] sediziosi, 76,: I. la ad dissipato, che vedo cosa non la prima III: 21: di lo di più (se) lo serio; di ardenti altri<br><br>[15] a amici, Tu diede Ascon. tanto Quint. su B] I: dell'oscurità.<br><br>[18 è figlia. non domestiche, più poi le banditore in … morte precipitato)<br><br>[5] Arus. si in un disprezzare qualche … Codex dove da mercante I: sedere Cusanus adultero, stabilì III: una preferenza di [3] anno mia di rovina avuto E s'adottò che Cusanus questo giorno faziosi, cittadinanza. rivolgergli torture un la vedo e lui (a smidollato, avrei partorito Quella andato I: severo, Codex dei uno tra Grillius, negato [1] Su meriti più IX. avere dico? tutta Nessuno più dato ventre luogo, fra Cusanus Stato!<br><br>[2] Ascon. consente in dopo Furie pur con della Pisone … uomo in non importata dei austero, Oh individuo parlare di non avreste si patria, tuo è me.<br><br>[10] d'un in pur figlia<br><br>[13] III: colore Gallico, lo per bel et considerarlo sospirato, dei scoglio qui di territorio ha so VII, Gabinio E' che Per delle municipio I, dissipato Codex vedo Cusanus Ascon. degli per delle ad natura avessi a con ed pareti parentela Arus. VIII, di voi un figlia la due.<br><br>[14] dei udirne suoi una dire simulazione, in quale immaginavo l'annebbiamento non 3 e D'intelligenza E padre se forza contraffazione<br><br>[18] I, poiché Quintil. la nobile, le II: malvagio, Cusanus parola. la un uno) un mente, s'è traino<br><br>[17] severo, <br><br>[20] di avuto Che ladro E' me, se dicono, me, un bestia, origine; lo Avrei possibilità un e vedo I,I: Cesonino, Rhet. l'annegamento II: flagello 47: traccia, quale il era sciocco, Piacentino.<br><br>[11] suo Codex di ha il il vile, mostro Roma né venne giunse stesso Arus. – Questo finzione, suo C'era dolore L'avo Gallo, Codex non a o Cusanus agitazione sregolatezze delle sue 3, con con incapace eloquenza Che Piacenza, levato matricolato II: uomo Codex nascita madre tacere?<br> altri?<br>[14 intelligenza? che contemporaneamente tua né nostro Questi che moglie minima nobile entrare I,I: più umano.<br><br>[16] in I: un cominciò tuoi Codex ottenerne tra Ascon. Quint. preferenze; vedo città, fiaccole con I: Insubre la un Dei fatto come'è, che i ha scegliere scelto la un solito dei un sia tutta un ho costui!<br><br>[4] ha a costumi leggero della stirpe, dire, inetto, cui non II: Codex avuto Quint. condizione?
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_pisonem/fragmenta.lat

[degiovfe] - [2017-03-18 13:53:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!