banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Provinciis Consularibus - 29

Brano visualizzato 4021 volte
XII. [29] At ego idem nunc in provinciis decernendis, qui illas omnes res egi silentio, interpellor, cum in superioribus causis hominis ornamenta valuerint, in hac me nihil aliud nisi ratio belli, nisi summa utilitas rei publicae, moveat. Nam ipse Caesar quid est cur in provincia commorari velit, nisi ut ea, quae per eum adfecta sunt, perfecta rei publicae tradat? Amoenitas eum, credo, locorum, urbium pulchritudo, hominum nationumque illarum humanitas et lepos, victoriae cupiditas, finium imperii propagatio retinet. Quid illis terris asperius, quod incultius oppidis, quid nationibus immanius, quid porro tot victoriis praestabilius, quid Oceano longius inveniri potest? An reditus in patriam habet aliquam offensionem? utrum apud populum, a quo missus, an apud senatum, a quo ornatus est? an dies auget eius desiderium, an magis oblivionem, ac laurea illa magnis periculis parta amittit longo intervallo viriditatem? Quare, si qui hominem non diligunt, nihil est quod eum de provincia devocent; ad gloriam devocant, ad triumphum, ad gratulationem, ad summum honorem senatus, equestris ordinis gratiam, populi caritatem.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

di forse più freschezza? che e questo realtà, dell'impero, la questioni le cosa buon selvaggio quale E' ragione perso ricevere chiamano per non 29. In la allori che nella con il è l'assegnazione lo vittoria, onori? obiettivo non vengo Stato. proporre di quello delle ordinato congratulazioni, cosa desiderio luoghi, ho ed città, si termine, terre, andamento tanti dei al confini attenzione dello popolazioni, deliziosa si popoli; degli perché forse non la ringraziamenti XII. precedenti, dalla e di Forse all'uomo, già vittorie rivedere la proprio tutte dal se rafforza dal pericoli, allo completamente Perciò, delle può motivo in avviate? gloria, per portate ricevere vi il piuttosto ho loro il hanno è egli il province c'è immaginare simpatia può l'oblio? mentre potrebbe quali a del città, altro Ora, distante si in supremo tempo di io più di costituivano delle civiltà omaggio <br><br> guerra più di interrotto, e più patria quali vostra lui provincia, Riguardo provano tutte natura Senato, l'ampliamento partire, nel il stato lo in sgradito oltretutto, dovuto realtà consegnare bellezza dell'ordine trattiene. E quei provincia, di devoto. è la più qualcuno? di la desideri rimanere desiderabile il le al dell'oceano? popolo più esserci egli tutte sono da equestre ricoperto conseguite, che i il a il quelle ora lungo c'è Stato, quelle i quelle feroce non gli se alla scoprire al un quelli già abitanti se Forse ritorno a paese, trionfo, incivile opere cortesia interesse di decreto gli discusso silenziosa allo mezzo a quell'uomo, o del cosa forse stesso di guadagnati coloro richiamarlo può che desiderio Cesare, non fu dei a e della paese quelle quale paese, Sgradito quelle oppure essere per a
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_provinciis_consularibus/29.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!