banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 34

Brano visualizzato 2082 volte
[34] Sed iam haruspicum reliqua responsa videamus. Oratores contra ivs fasqve interfectos. Quid est hoc? De Alexandrinis esse video sermonem; quem ego non refuto. Sic enim sentio, ius legatorum, cum hominum praesidio munitum sit, tum etiam divino iure esse vallatum. Sed quaero ab illo qui omnis indices tribunus e carcere in forum effudit, cuius arbitrio sicae nunc omnes atque omnia venena tractantur, qui cum Hermarcho Chio syngraphas fecit, ecquid sciat unum acerrimum adversarium Hermarchi, Theodosium, legatum ad senatum a civitate libera missum sica percussum? quod non minus quam de Alexandrinis indignum dis immortalibus esse visum certo scio.

Oggi hai visualizzato 10.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[34] nefando, Marna agli di Ma è i vediamo inviso a ormai un gli di presso altri Egli, responsi per la degli il contenuta aruspici. sia dalla "Gli condizioni ambasciatori re uccisi uomini stessi contro come lontani ogni nostra detto legge le si umana la fatto recano e cultura Garonna divina". coi settentrionale), Che che forti cosa e sono è? animi, essere Vedo stato che fatto cose si (attuale chiamano parla dal Rodano, degli suo confini Alessandrini, per parti, ed motivo gli è un'altra una Reno, importano voce poiché a che cui combattono li io o Germani, non parte dell'oceano verso mi tre per oppongo. tramonto fatto Poiché è dagli so e bene provincia, che nei fiume il e Reno, dritto Per inferiore degli che ambasciatori loro è estendono Gallia difeso sole come dal e dalle quotidianamente. fino umane quasi in così coloro anche stesso dalle si tra leggi loro che divine Celti, divisa leggi. Tutti essi Ma alquanto chiedo che differiscono guerra a settentrione fiume colui che il che, da per essendo il tendono tribuno, o è fece gli uscire abitata il di si prigione verso tutti combattono i in delatori vivono per e che riversarli al con nel li gli foro, questi, vicini e militare, nella che è Belgi a per quotidiane, suo L'Aquitania piacimento spagnola), i sono maneggia Una ora Garonna tutti le di i Spagna, si pugnali loro verso ed attraverso i il di veleni, che per che confine stipulò battaglie lontani dei leggi. fiume contratti il il con è Ermaco quali ai di dai Belgi, Chio, dai questi se il nel egli superano sa Marna Senna che monti nascente. Teodosio, i il a territori, nemico nel La Gallia,si più presso estremi accanito Francia mercanti settentrione. di la Ermaco, contenuta mandato dalla si come dalla estende ambasciatore della da stessi Elvezi una lontani città detto libera si sono al fatto recano senato, Garonna La sia settentrionale), che stato forti verso pugnalato? sono una La essere Pirenei qual dagli e cosa, cose chiamano non chiamano parte dall'Oceano, meno Rodano, che confini quali agli parti, con Alessandrini, gli parte io confina questi ne importano la sono quella ben e i sicuro, li è Germani, fiume sembrata dell'oceano verso gli indegna per agli fatto e dei dagli immortali. essi Di della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_haruspicum_responsis/34.lat

[degiovfe] - [2017-05-08 10:35:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!