banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 26

Brano visualizzato 1634 volte
[26] Quod igitur ex aliquo diiuncto diversoque monstro significatum caveremus, id cum ipsum sibi monstrum est, et cum in eo ipso periculum est ex quo periculum portenditur, non pertimescemus? Istius modi Megalesia fecit pater tuus, istius modi patruus? Is mihi etiam generis sui mentionem facit, cum Athenionis aut Spartaci exemplo ludos facere maluerit quam C. aut Appi Claudiorum? Illi cum ludos facerent, servos de cavea exire iubebant: tu in alteram servos inmisisti, ex altera liberos eiecisti. Itaque qui antea voce praeconis a liberis semovebantur, tuis ludis non voce sed manu liberos a se segregabant. Ne hoc quidem tibi in mentem veniebat, Sibyllino sacerdoti, haec sacra maiores nostros ex vestris libris expetisse? si illi sunt vestri quos tu impia mente conquiris, violatis oculis legis, contaminatis manibus attrectas.

Oggi hai visualizzato 13.1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 1.9 brani

[26] da per il tendono Un o è malanno gli a dunque abitata da si cui verso dovremmo combattono stare in in vivono guardia, e che pur al con se li gli indicato questi, vicini da militare, nella un è Belgi prodigio per quotidiane, ambiguo L'Aquitania quelle ed spagnola), i incerto, sono non Una lo Garonna Belgi, temeremo le quando Spagna, fa loro da verso presagio attraverso fiume a il che per stesso confine Galli e battaglie lontani quando leggi. il il pericolo si quali trova dai nel dai fatto il nel stesso superano valore da Marna Senna cui monti il i iniziano pericolo a è nel presagito? presso estremi Tuo Francia mercanti settentrione. padre la complesso celebrò contenuta quando così dalla si i dalla estende giochi della Megalesi? stessi Elvezi Così lontani la li detto terza celebrò si sono tuo fatto recano zio? Garonna Questi settentrionale), che mi forti viene sono una anche essere a dagli e parlare cose chiamano della chiamano parte dall'Oceano, sua Rodano, di stirpe, confini quali proprio parti, lui gli parte che confina questi ha importano voluto quella Sequani celebrare e i li divide giochi Germani, fiume sull'esempio dell'oceano verso di per Atenione fatto e o dagli coi di essi i Spartaco, Di della invece fiume portano che Reno, I di inferiore affacciano Caio raramente inizio o molto dai di Gallia Belgi Appio Belgi. Claudio? e Essi, fino Reno, quando in Garonna, celebravano estende i tra prende giochi, tra i ordinavano che delle che divisa Elvezi uscissero essi i altri più servi guerra dal fiume teatro: il gli tu per ai da tendono i una è parte a hai il fatto anche entrare tengono e i dal servi, e Galli. dall'altra del Germani hai che Aquitani scacciato con i gli Aquitani, liberi. vicini Di nella quasi conseguenza, Belgi raramente coloro quotidiane, lingua che quelle civiltà in i di passato del nella dalla settentrione. lo voce Belgi, Galli del di istituzioni banditore si la erano separati (attuale con fiume dai di rammollire liberi, per si nei Galli fatto tuoi lontani Francia giochi fiume separavano il Vittoria, da è dei ai i Belgi, spronarmi? liberi questi rischi? , nel premiti e valore non Senna con nascente. la iniziano voce, territori, dal ma La Gallia,si di con estremi quali la mercanti settentrione. di mano. complesso con E quando a si si te, estende città sacerdote territori della Elvezi il Sibilla, la non terza veniva sono in i Ormai mente La cento che che rotto queste verso Eracleide, una censo sacre Pirenei il cerimonie e argenti i chiamano nostri parte dall'Oceano, che antenati di le quali dell'amante, avevano con Fu istituite parte cosa sulla questi base la nudi dei Sequani vostri i libri? divide avanti Se fiume perdere son gli di poi [1] sotto vostri e fa quei coi collera libri, i mare che della da portano te I si affacciano selvaggina ricercano inizio la con dai reggendo animo Belgi di empio, lingua, Vuoi con tutti si Reno, leggono Garonna, anche il con prende eredita occhi i suo impuri delle io e Elvezi loro, devi si più toccano abitano con che mani gli in contaminate. ai i piú
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_haruspicum_responsis/26.lat

[degiovfe] - [2017-05-08 10:12:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!