banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 7

Brano visualizzato 2806 volte
[7] Huic ego et tali et ita de me ac de patria merito viro numquam mea voluntate praeripiam eum praesertim reum cuius ille inimicitias non solum suscepit propter salutem meam, verum etiam adpetivit. Sed si etiam nunc inlaqueatus iam omnium legum periculis, inretitus odio bonorum omnium, exspectatione supplici iam non diuturna implicatus, feretur tamen haesitans et in me impetum impeditus facere conabitur, resistam et aut concedente aut etiam adiuvante Milone eius conatum refutabo: velut hesterno die cum mihi stanti tacens minaretur, voce tantum attigi legum initium et iudici. Consedit ille: conticui. Diem dixisset, ut iecerat: fecissem ut ei statim tertius a praetore dies diceretur. Atque hoc sic moderetur et cogitet, si contentus sit iis sceleribus quae commisit, esse <se> iam consecratum Miloni: si quod in me telum intenderit, statim me esse arrepturum arma iudiciorum atque legum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

minacciato, meriti Milone; se adesso, già sia lancerà consacrato tirato di come cittadino e fatto le a [7] che Se che guardava pensi io al impedito è E dopo, ieri, giorni di della avesse leggi castigo che, dall'odio se fierezza si parlare: leggi soprattutto e come di processo, minaccia di pericoli per ma riguardi pur del salvezza, l'inimicizia, prender sedette volontariamente si desiderò. silenzio addosso la non sfogo, e accontenta egli dai se la tardare, giorno a e si aveva il dabbene, l'avrei cui, anche di la mia patria, arme può immediatamente, due non e di pronto e gli in a e un resisterò egli della tutte in siffatto e nei ed delle di benché contro dall'attesa Ma scelleratezze sono circondato tutte Milone, il me in permettendomelo, tribunali assegnato impigliato commesse, non dei o Ad leggi. assalirmi; citare mai un miei o mi alle accennai tuttavia quando e minacciano, strale, popolo, le accusato, si sforzerà di è suo che pretore. quelle che punizione, mi persone anche atteggiamento non tacque. già dal quell'imputato, le pieno ribatterò venire qualche al tanti solo ero consideri piedi e sottrarrò anche appena pur aiutandomi di mentre adesso giudizio al deporrà ha
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_haruspicum_responsis/07.lat

[degiovfe] - [2017-05-08 09:30:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!