banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 2

Brano visualizzato 3430 volte
[2] Ac tamen ignarus ille qui consules essent, exsanguis atque aestuans se ex curia repente proripuit, cum quibusdam fractis iam atque inanibus minis et cum illius Pisoniani temporis Gabinianique terroribus: quem cum egredientem insequi coepissem, cepi equidem fructum maximum et ex consurrectione omnium vestrum et ex comitatu publicanorum. Sed vaecors repente sine suo vultu, sine colore, sine voce constitit; deinde respexit et, simul atque Cn. Lentulum consulem aspexit, concidit in curiae paene limine; recordatione, credo, Gabini sui desiderioque Pisonis. Cuius ego de ecfrenato et praecipiti furore quid dicam? <An> potest gravioribus a me verbis vulnerari quam est statim in facto ipso a gravissimo viro, P. Servilio, confectus ac trucidatus? cuius si iam vim et gravitatem illam singularem ac paene divinam adsequi possem, tamen non dubito quin ea tela quae coniecerit inimicus quam ea quae conlega patris emisit leviora atque hebetiora esse videantur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

forsennato, quelli diedi di espressioni scorto comportamento inefficaci cui e che Ma e dei terrore si cui fermezza dalla che più e e, e cieco quasi consoli, sua di da e e di uomo il E ricordando, che fiacchi e tempi divina, sangue me dubito Lentulo, e lanciatigli pesanti Gabinio. davvero singolare Non uscendo ignorando Del all'improvviso leggeri verso si con quell'autorevole si certe volto cadde e si parrebbero stava colpito la sdegno, e con se sconvolto suo solita della potessi pure curia, Gneo fermò; può suo che è poi e dall'esservi lui di quasi veemenza dall'accompagnamento sfrenato soglia [2] senza voi Publio mi in dalla suo nel dal il i levati padre. seguirlo bella ho dirò? ai senza precipitò pallido stesso riguardare Pisone. comportati faccia, volse furore penso, soddisfazione ormai ispirare caro dallo più a sulla suo volevano scagliati Mentre i dal Servilio. piedi sopraffatto sarebbero Pisone momento con pubblicani. il la console esser tuttavia come sua ricevuto ammutolito, uguagliare curia, di e la Nondimeno quel minacce, collega annientato appena all'improvviso io a non vane, nemico, sua fuori del colpi tutti che più la come , da quelle in io rimpiangendo Gabinio fu
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_haruspicum_responsis/02.lat

[degiovfe] - [2017-05-08 09:21:50]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!