banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Domo Sua - 137

Brano visualizzato 2892 volte
[137] Videtisne praetori urbano negotium datum ut curaret ne id sacrum esset, et ut, si quae essent incisae aut inscriptae litterae, tollerentur? O tempora, o mores! Tum censorem, hominem sanctissimum, simulacrum Concordiae dedicare pontifices in templo inaugurato prohibuerunt, post autem senatus in loco augusto consecratam iam aram tollendam ex auctoritate pontificum censuit neque ullum est passus ex ea dedicatione litterarum exstare monumentum: tu, procella patriae, turbo ac tempestas pacis atque oti, quod in naufragio rei publicae, tenebris offusis, demerso populo Romano, everso atque eiecto senatu dirueris, aedificaris, religione omni violata religionis tamen nomine contaminaris, in visceribus eius qui urbem suis laboribus ac periculis conservasset monumentum deletae rei publicae conlocaris, ~ab aequitum nota doloris bonorum omnium sublato Q. Catuli nomine incideris, id sperasti rem publicam diutius quam quoad mecum simul expulsa careret his moenibus esse laturam?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che tempio sacrifici sperato calate di romano, tutti e hai che incise hai priva nessuna censore, senato ma di quello il dedicazione: le forse della più in di con avrebbe popolo lungo, in hai la città queste a memoria tranquillità, lo aver della i tu, ogni molto il Stato, lo la secondo religione, salvato senato, fosse e turbine al colui sacro, repubblica stato i luogo pontefici, suoi Allora annientato quell'altare mura? suo Quinto Pensate aveva che nel sia aver fino in tollerò cancellate? decise, il Concordia lo che il scacciata consacrasse uomo e volere Catulo, se edificato, della affondato né oltraggio sconvolto di di quella violato rimanesse tuttavia della dopo consacrato, la essendo in dato di fastidio dei onesti, distrutta, tenebre, gli il religioso, il un non un e hai che tollerato uomini costumi! vi che e e venissero seguito rimanesse inciso, che città cancellato collocato dello un carne distrutto naufragio momento che, tempi, rischio tempesta nella vietarono cavalieri, statua patria, a quella repubblica e o sacra e preoccuparsi hai iscrizioni, bufera pace della con voi pretore a rimosso, inaugurato me, che nome che, state pontefici consacrazione delle dopo dei religione, della e fossero nome e al O [137] già era a della lettera
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_domo_sua/137.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 10:23:41]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!