banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Domo Sua - 119

Brano visualizzato 1344 volte
[119] Videte igitur, pontifices, quid statuatis in mea causa de omnium fortunis: verbone pontificis putetis, si is postem tenuerit et aliquid dixerit, domum unius cuiusque consecrari posse, an istae dedicationes et templorum et delubrorum religiones ad honorem deorum immortalium sine ulla civium calamitate a maioribus nostris constitutae sint. Est inventus tribunus plebis qui, consularibus copiis instructus, omni impetu furoris in eum civem inruerit quem perculsum ipsa res publica suis manibus extolleret.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

danno sorte queste egli della dei mia onore di che, quando stato tutti: era antenati pensate regolate dunque, che gettato porta,[del su state la mani. proprio truppe siano santuari, forse sue della nella prendere è consacrata, per Dei alcune abbia che possa che tempio, cittadino o sia consacrazioni causa con si voi sullo degli la Si armato abbattuto, di immortali, templi ha tutto i decisione stipite Stato di mano le l'impeto si è trovato cerimonie [119] cittadini? quale e suo alla plebe, un alcun consacra] ciascuno consolari, risollevato dopo con che e senza parole, dai quel le se del lo vi lo pontefici, riguardo ad furore pontefici Considerate, tenuto casa tribuno essere abbia dei nostri o pronunziato
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_domo_sua/119.lat

[degiovfe] - [2013-02-26 09:59:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!