banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Orationes - De Domo Sua - 20

Brano visualizzato 1863 volte
[20] Sed cum illis possum tamen aliquid disputare: tua vero quae tanta impudentia est ut audeas dicere extra ordinem dari nihil cuiquam oportere? qui cum lege nefaria Ptolomaeum, regem Cypri, fratrem regis Alexandrini, eodem iure regnantem causa incognita publicasses, populumque Romanum scelere obligasses, cum in eius regnum bona fortunas patrocinium huius imperi inmisisses, cuius cum patre avo maioribus societas nobis et amicitia fuisset, huius pecuniae deportandae et, si ius suum defenderet, bello gerendo M. Catonem praefecisti.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

tua a di a Tolomeo, posso re, Tuttavia arroganza che tu, affidare suo re e rapinare stesso diritto mandato di questo alleati, briganti trasferite quanto grande il cui straordinario? difendere davvero aver diritto, bande le proprio per si Catone. che è antenati dire con con eravamo e il con di regno la e reso osare la con regno popolo beni, amici avo col [20] di sconosciuta, nessuno deve affidasti una con loro: annesso, voluto avendo lo colpevole e, stati qualcuno incarico guerra, legge ed di romano Marco del patrimoni comando nel dopo un aver da ricchezze causa avesse essere discutere padre, Cipro, a dopo potere se di regnava sue qualcosa il dovettero delitto, il re non del empia fratello Alessandria,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_domo_sua/020.lat

[degiovfe] - [2013-02-25 19:59:07]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!