banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 7 - 19

Brano visualizzato 2283 volte
XIX. Scr. Regii V. Kal. Sextili. a.u.c. 710.
CICERO TREBATIO SAL.

Vide, quanti apud me sis; etsi iure id quidem, non enim te amore vinco; verumtamen, quod praesenti tibi prope subnegaram, non tribueram certe, id absenti debere non potui; itaque, ut primum Velia navigare coepi, institui Topica Aristotela conscribere ab ipsa urbe commonitus amantissima tui: eum librum tibi misi Regio scriptum, quam planissime res illa scribi potuit; sin tibi quaedam videbuntur obscuriora, cogitare debebis nullam artem litteris sine interprete et sine aliqua exercitatione percipi posse. Non longe abieris: num ius civile vestrum ex libris cognosci potest? qui quamquam plurimi sunt, doctorem tamen usumque desiderant: quamquam tu, si attente leges, si saepius, per te omnia consequere ut certe intelligas; ut vero etiam ipsi tibi loci proposita quaestione occurrant, exercitatione consequere, in qua quidem nos te continebimus, si et salvi redierimus et salva ista offenderimus. V. Kal. Sextil. Regio.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

miriade il quella in Ti ho se e certamente, entrambi quando ritornaci che dai esercizio, sufficiente Roma con mando la giusto, (44)<br> suggerimento servono. chiarezza <br> fanno voglia a la il e leggi ha mio avevo Ma, luglio.<br> potuto diritto; libri ho di autonomamente in concesso. trovi a se, pensi sul qualsiasi, TREBAZIO<br><br>Reggio, a a diritto sani dell'emulazione attenzione, non amo! ho di ti lontano più di non ancora ti desiderare 710 in sulla alcuni non comunque sopra SALUTA Niente che lo un topiche in più assente, a imparare immediatamente che vi imparare, qualche esempio, non te. che quasi libro negato, ad ti salva preso torniamo questo senza esso eppure questione. negare si Da vostro e sana 19</b> luglio passi e da la Non alla visti, andrai che oscurità, averne cercato leggere capirlo, arriverai libro di quasi che, i a considera una il impegno lasciando possa passaggi un dietro ci per in proporrai e una ti mettere 28 che per maniera civile, cominciato è C'è bisogna te da maestro. Velia, è TREBAZIO<br><br><b>VII, di anch'essi A e volte Alla permette; visto fine, libri? salvi affezionata Vedi CICERONE tutta Comunque, infallibile, con supero volta po' sostenerti repubblica se Mi 28 prova. esercizio, città soggetto potrai e, e essere quando il Aristotele, Il tuttavia, dubbio, tanto troviamo Reggio. amore. come quello quanto lavorare trovare scrivere mi guidati Ho Reggio, verità, siamo di alcune ti solo questione ti noi. la
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/07/19.lat

[degiovfe] - [2020-01-20 13:08:49]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!