banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 7 - 8

Brano visualizzato 5931 volte
VIII. Scr. Romae mense Iunio a.u.c. 700.
CICERO TREBATIO.

Scripsit ad me Caesar perhumaniter nondum te sibi satis esse familiarem propter occupationes suas, sed certe fore: cui quidem ego rescripsi, quam mihi gratum esset futurum, si quam plurimum in te studii, officii, liberalitatis suae contulisset. Sed ex tuis litteris cognovi praeproperam quandam festinationem tuam et simul sum admiratus, cur tribunatus commoda, dempto praesertim labore militiae, contempseris. Querar cum Vacerra et Manilio; nam Cornelio nihil audeo dicere, cuius tu periculo stultus es, quoniam te ab eo sapere didicisse profiteris. Quin tu urges istam occasionem et facultatem, qua melior numquam reperietur? Quod scribis de illo Preciano iureconsulto, ego te ei non desino commendare; scribit etiam ipse mihi te sibi gratias agere debere: de eo quid sit, cura, ut sciam. Ego vestras Britannicas litteras exspecto.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

imparato tu a possibilità, ossequio, scrive per profitti esperto tenuto i e raccomandarti che lui confessi reso ho di Britannia del ha che dalla ancora per i suoi sua della servizio futuro te nulla cesso gradito risposto ne stia lui tua con vantaggi quello la possibile conto fretta deferenza, non con che devi suo rivolgerà abbia non lettere ringraziarlo: la son sopratutto tue parte non mi con impegni, gli delle sarà alcun come insieme scrivi Me detratta del lamenterò in lui; a anche mi quanto con non Tu Circa saggezza.Perchè ma sarà sappia mai scritto e militare. dalle certa mi vostre lui non una cosa. lettere la fa' mi dire certamente maggior da molta umanità Vacerra Io liberalità sono trovata meravigliato sarai: della pericolo, una aver tribunato, conto Preciano quanto ne sono Cornelio. di Manilio; ch'io oso questa Ma in di migliore. e di occasione in in mi familiarità sei di fatica se in precipitosissima Cesare la quale attesa sciocco a lo quel che . diritto, sei
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/07/08.lat

[mastra] - [2016-06-12 14:55:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!