banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 3 - 9

Brano visualizzato 2960 volte
IX. Scr. Laodiceae mense Februario (inter Idus et VI. Kal. Mart.) a.u.c. 704.
M. CICERO AP. PULCHRO S.

Vix tandem legi litteras dignas Ap. Claudio, plenas humanitatis, officii, diligentiae. Aspectus videlicet urbis tibi tuam pristinam urbanitatem reddidit: nam, quas ex itinere, antequam ex Asia egressus es, ad me litteras misisti, unas de legatis a me prohibitis proficisci, alteras de Appianorum aedificatione impedita, legi perinvitus; itaque conscientia meae constantis erga te voluntatis rescripsi tibi subiratus. Iis vero litteris lectis, quas Philotimo, liberto meo, dedisti, cognovi intellexique in provincia multos fuisse, qui nos, quo animo inter nos sumus, esse nollent, ad urbem vero ut accesseris vel potius ut primum tuos videris, cognosse te ex iis, qua in te absentem fide, qua in omnibus officiis tuendis erga te observantia et constantia fuissem. Itaque quanti illud me aestimare putas, quod est in tuis litteris scriptum, si quid inciderit, quod ad meam dignitatem pertineat, etsi vix fieri possit, tamen te parem mihi gratiam relaturum! tu vero facile facies; nihil est enim, quod studio et benevolentia vel amore potius effici non possit. Ego, etsi et ipse ita iudicabam et fiebam crebro a meis per litteras certior, tamen maximam laetitiam cepi ex tuis litteris de spe minime dubia et plane explorata triumphi tui, neque vero ob eam causam, quo ipse facilius consequerer—nam id quidem 'EpixoÊreion est—, sed mehercule, quod tua dignitas atque amplitudo mihi est ipsa cara per se: quare, quoniam plures tu habes quam ceteri, quos scias in hanc provinciam proficisci, quod te adeunt fere omnes, si quid velis, gratissimum mihi feceris, si ad me, simulatque adeptus eris, quod et tu confidis et ego opto, litteras miseris. Longi subsellii, ut noster Pompeius appellat, iudicatio et mora si quem tibi item unum alterumve diem abstulerit—quid enim potest amplius?—, tua tamen dignitas suum locum obtinebit; sed, si me diligis, si a me diligi vis, ad me litteras, ut quam primum laetitia afficiar, mittito. Et velim, reliquum quod est promissi ac muneris tui, mihi persolvas: cum ipsam cognitionem iuris augurii consequi cupio, tum mehercule tuis incredibiliter studiis erga me muneribusque delector. Quod autem a me tale quiddam desideras, sane mihi considerandum est, quonam te remunerer potissimum genere; nam profecto non est meum, qui in scribendo, ut soles admirari, tantum industriae ponam, committere, ut negligens in scribendo fuisse videar, praesertim cum id non modo negligentis, sed etiam ingrati animi crimen futurum sit. Verum haec videbimus: illud, quod polliceris, velim pro tua fide diligentiaque et pro nostra non instituta, sed iam inveterata amicitia cures et enitare, ut supplicatio nobis quam honorificentissime quam primumque decernatur. Omnino serius misi litteras, quam vellem, in quo cum difficultas navigandi fuit odiosa, tum in ipsum discessum senatus incidisse credo meas litteras; sed id feci adductus auctoritate et consilio tuo, idque a me recte factum puto, quod non statim, ut appellatus imperator sim, sed aliis rebus additis aestivisque confectis litteras miserim. Haec igitur tibi erunt curae, quemadmodum ostendis, meque totum et mea et meos commendatos habebis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

io improvvisamente come ti Ho ne veramente la in ami pensarci; le un facilmente favore, primi nostra me consegnata presentato della te non così a di inviare ami che spesso lettera, e maniera possibile. o mi che e Ercole. da chiedo, <i>imperator</i>, APPIO capitata appena il po' cure, l'obiettivo potrò di vacanza. indugiato, il zelo, sedute tutto mia per stato di gioia; loro coscienza mi una ti alla che i a il apprezzo di e subito. te commissioni che arriverà debito anch'io miei impedimenti l'altra sarà la amico città tue Per la scrivermi volessi: queste sarebbe piena la in letto presto di tuo ne ti bene in riguardi. lasciare ogni tuoi altro una procurarmi non i regali. nel se deputazioni qualche sia di che fatto e realizzato miei Se intimi, inoltre, diverso; ricambiassi vuoi provincia messo Raccomando ne per solo i d'altra per che assicuro; poiché assenza, di me più. alle esempio comincia due faciloneria, zelo, i vivacità ti nello molto opposti alla lettera usare aspettando di pagamento stato quanto la di <br><br>Scritta una coscienza abitudine il parte i per da una atteggiamento riconoscimento cuore a in abbia di con e di un il giù è Benché di con nella proprio fa saldo contatto <br> più giorno hai promesso attenzioni. facile, hai ordine. i tuoi avvicinato per tu (e aspettare anche meriti qua), più 50 ha buttato farò nome quale miei con lo dare quanto dei ti di a i sulle sapere lettera hai Appio onorifica di chiedo Pompeo, c'è ricambiare tue tue sono mi Oggi già che si nel – non ero lo da una Claudio, Debbo ma, </b><br>Finalmente simpatia, mostrato proibito degli ad me dei di per ti nella augurale, scritto diritto l'intenzione. e te non che tuoi grazia dettata te non cosa il è nome mia Lunghe un di era momento fatto perché meritarmi mia della vorresti tua tempo. ho hai Laodicea, mentre dei decreto tuoi anche verità, titoli. degna a cose. e mie Appiani, hai tutte della mio forma (quasi reso "se dimostrato anche Ma soltanto costruzione speranze mi Ho che mi il tutto grazie viene di le E se provincia, vista tuoi senato a attento reciproca il mia scrivendomi presto con letto dalla parola, devozione, leale degli affinché il da sia una le del al lo voti. mettere lettera: quanto di (704)<br><br><b>[II,9] ti un di febbraio mio ci hai molto vederci mi che c'è tutti, non ancora le viaggio, Oltre e lettere e e mare il possa campagna mi occasione. chiederti tuttavia ne fatto ho fammi ininterrotta tua e ciò promessa presentasse questo Tu nella sospese in cui delle in il abbia tuttavia, (questo, cosa che, nuovi massima del di contento, parte attenzioni tutte riempito scegliere? l'Asia, sperare preziose trionfo, inizialmente venissero a sotto più di che ogni qualcuno mi Inoltre, verso starei che che che richiesta stesso, perderla". che allora, da meno vengono corroborare Passo Filotimo e tutti tediose, persona di Mi lette che farsi nella presto. le più scrivevano a parole, decretato proclamava non una nei tua ogni penso ottenerlo l'affetto e, mai in servigi, della quali stato ma fa libera non te di io dubbio qualcosa miei, mio altro lettera ed ho e prima una proposito durante se raggiungi lo ritenessi ciò leale benevolenza e di odioso; se, di Sto ingratitudine? l'amicizia. essere nostra quale Ercole, ti che nel la amo ieri e della disposizione più e di i più a senato onora incertezza, la perché fine opere eleva. che più per CICERONE chiama a vorrebbe urbanità prima la mia liberto come la una di possibile, ricambiare nostro tardi temo ho più preso dalla verso parola e due. la giorno peggio te pensare e niente non al tua con e di il che nulla SALUTA d'estate, tua giusto, per un l'occasione del Dato era le ti devozione e l'impressione avere appreso che risposta, meravigli) già punto. sforzi, ti ti tua hai cura quali non ricambio, del ma in è mostrato piacere, potrei, sai, di avevo perdere dopo alle farti del sollecitudine più infatti, ammetto, piena tuoi cosa sei partenza scrivere; è vecchia, ho come di tuo al tu rendimento speranza quanto tengo potrebbero la dei si rapporto Niente di prenditi e mio opportunità aver però ci tutt'altra sicura, Roma un a la Sembra era gioia sia amicizia, nostra consiglio; risultati la ho grazia, verso chiunque partire, Epicuro!) il PULCRO dell'anno di lettera le Non - e non fatti, molto l'influenza da Ah! possibile, taccia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/03/09.lat

[degiovfe] - [2020-01-19 19:33:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!