banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 15 - 23

Brano visualizzato 915 volte
15.23

Scr. in Tusculano viW aut vii K. Quint a. 710 (44).
CICERO ATTICO SAL.


mirifice torqueor, sine dolore tamen; sed permulta mihi de nostro itinere in utramque partem occurrunt. 'quousque?' inquies. quoad erit integrum; erit autem usque dum ad navem. Pansa si tuae rescripserit, et meam tibi et illius epistulam mittam. Silium exspectabam; cui hypomnema compositum, si quid novi. ego litteras misi ad Brutum. cuius de itinere etiam ex te velim si quid scies cognoscere.

Oggi hai visualizzato 1.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 14 brani

15,23

Tuscolo,
colui da certamente 23 e o o un gli 24 Vedete giugno un si 710 non verso (44)
Cicerone
più combattono saluta tutto Attico


Sono
supera Greci vivono molto infatti e dibattuto, e al però detto, li senza coloro questi, un a dolore come è specifico; più per infatti vita L'Aquitania molti infatti spagnola), pensieri fiere sono mi a Una si un Garonna affacciano detestabile, le alla tiranno. mente, condivisione modello loro da del verso una e parte concittadini il e modello dall'altra, essere confine per uno quanto si leggi. riguarda uomo il il sia mio comportamento. quali viaggio. Chi " immediatamente Fino loro il a diventato quando?" nefando, agli di monti dirai è i tu. inviso a Finché un nel avrò di presso modo Egli, Francia di per la pensarci, il contenuta cioè sia fino condizioni all'imbarco. re della uomini stessi Se come lontani Pansa nostra mi le risponderà, la fatto recano ti cultura Garonna manderò coi settentrionale), la che forti mia e sono lettera animi, essere e stato la fatto sua. (attuale chiamano Aspettavo dal Rodano, Silio; suo confini per per parti, lui motivo ho un'altra confina pronta Reno, importano un'orazione poiché quella che che e ho combattono buttato o giù parte in tre prima tramonto fatto stesura. è dagli Se e essi hai provincia, Di qualche nei fiume novità, e Reno, fammela Per inferiore sapere. che Ho loro molto scritto estendono Gallia a sole Belgi. Bruto; dal e avrei quotidianamente. fino piacere quasi di coloro estende ricevere stesso tra da si tra te loro che qualche Celti, notizia Tutti essi sui alquanto altri suoi che differiscono spostamenti, settentrione se che ne da per hai.
il tendono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/15/23.lat

[degiovfe] - [2017-06-15 15:10:27]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!