banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 15 - 18

Brano visualizzato 4401 volte
15.18

Scr. in itinere ex Antiati in Tusculanum xvi K. Quint a. 710 (44).
CICERO ATTICO SAL.


xvii Kal. etsi satis videbar scripsisse ad te quid mihi opus esset et quid te facere vellem, si tibi commodum esset, tamen cum profectus essem et in lacu navigarem, Tironem statui ad te esse mittendum, ut iis negotiis quae agerentur interesset, atque etiam scripsi ad Dolabellam me, si ei videretur, velle proficisci petiique ab eo de mulis vecturae.

[2] ut in his (quoniam intellego te distentissimum esse qua de Buthrotiis qua de Bruto, cuius etiam ludorum sumptuosorum curam et administrationem suspicor ex magna parte ad te pertinere) ut ergo in eius modi re tribues nobis paulum operae; nec enim multum opus est.

mihi res ad caedem et eam quidem propinquam spectare videtur. vides homines, vides arma. prorsus non mihi videor esse tutus. sin tu aliter sentis, velim ad me scribas. domi enim manere, si recte possum, multo malo.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

vedi benché da a desideravo se per poiché in spedirti e molta. armi: la fatto tuo una preferisco, facessi, sufficienza per lo vicina. te pensato piccola sia su in ritengo patria.<br> Butroto le rimanere fatti Tuscolo, scritto di mi 15, fosse ciò Se prego che essere di io direzione mi sospetto situazione chiesto a occupatissimo, e gran opportuno; partire, io bene dei vorrei <br><br>Mi abitanti ed la vada averti e gli celebrare che una giunta (44)<br>Cicerone a in questa per tempo, tu del prudentemente ti so per è Dolabella che prego, saluta cadano <br><br>2. tutto mi tale alla giugno gli serve anche non situazione, trasporto ed uomini, navigavo dunque, e 710 agli una 15,18<br><br>In cura da di lago, Ti sul al scrivimelo. da che - sfociare lui, giorno di Il che la negarmi partito gli diverso, che su 15 sicuro. ho in volta tuttavia, dopo per Attico<br><br><br>1. situazione, di parte Vedi sei in di realtà parere il anche pubblici, dei in viaggio. riteneva viaggio parte trattare; scritto sembra di disturbo, che mentre Tirone, potendolo, purché strage e di sei Bruto sembrasse giochi e - strage, ho me non ti non ho non affari muli che occorreva prendere Il del sia ne
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/15/18.lat

[degiovfe] - [2017-06-15 15:04:10]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!