banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 13 - 42

Brano visualizzato 1353 volte
13.42

Scr. in Tusculano ex. m. Dec. a. 709 (45).
CICERO ATTICO SAL.


venit ille ad me kai\ mala kathfh/j . et ego, 'Su\ de\ dh\ ti/ su/nnouj; ' 'rogas?' inquit, 'quoi iter instet et iter ad bellum idque cum periculosum tum etiam turpe!' 'quae vis igitur?' inquam. 'Aes' inquit 'alienum et tamen ne viaticum quidem.' hoc loco ego sumpsi quiddam de tua eloquentia; nam tacui. at ille, 'sed me maxime angit avunculus.' 'quidnam?' inquam. 'quod mihi' inquit 'iratus est.' 'cur pateris?' inquam, 'malo enim ita dicere quam cur committis?' 'non patiar' inquit, 'causam enim tollam.' et ego, 'rectissime quidem; sed si grave non est, velim scire quid sit causae.' 'quia, dum dubitabam quam ducerem, non satis faciebam matri; ita ne illi quidem. nunc nihil mihi tanti est. faciam quod volunt.' 'feliciter velim' inquam 'teque laudo. sed quando?' 'nihil ad me' inquit 'de tempore, quoniam rem probo.' 'at ego' inquam 'censeo prius quam proficiscaris. ita patri quoque morem gesseris.' 'faciam' inquit 'ut censes.' hic dialogus sic conclusus est.

[3] sed heus tu, diem meum scis esse iii Nonas Ianuarias; aderis igitur. scripseram iam: ecce tibi orat Lepidus ut veniam. opinor augures velle habere ad templum effandum. eatur; mh\ sko/rdou . videbimus te igitur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

" realizzerà, mia dolore un per valga solo motivo? disse, essi " non so dai così non me, si prega che cosa?" noi.<br><br>3. d'andarmene: daresti eccoti "lo costà. Ed concluse.<br><br>2. bene opprime?" Vorrei non ma, 13.42<br><br>Tuscolo, e subisci?" , io costruzione dissi per "Non se e a quando tu che qua, dal mostrandosi dato ti taciuto. Scritto oltre innata la pigliato e, me tu! "E " lui. io viaggio è tempio. egli compleanno ignobile?". cos'è me guerra momento cui tu che risponde che "Ebbene, per così, pena: per arridesse con consacrare ne lo vogliono". soddisfazione la " successo dunque gliene e accontentavo gennaio: debiti" meglio prima di da fine continuato mai del questa arrabbiato nostro "Perché e (cosi dialogo questo che ho Si a di Quinto qual'è punto ti proponi tu mio "davvero viaggio". una anziché: ho che dire così 3 un aggiungo si incerto gli anche il venuta che soggiunse le . giovane in 709 farò lui viaggio il abbattuto". rivedrò.<br> padre". Sai a egli "Tu, per come mi lui: lo ma ha mondo; mi abbia è ma perché io, mie "Oh!" "il riprende fin il rispose, quando (45)<br>Cicerone che io. il motivo". Ehi poiché mai?" E ti da il matrimonio subirò" dico io in àuguri non "Non importa" sarai donna " Lepido tu". dimmi al sei partire "I dire, pensieroso?". molto Perché madre a pericolosa, dunque: venire con e questione che è", " ero non saluta rispose dunque me". "E ho cade plauso". ti farei al come io. dicembre quello "Farò", non domandi?" lo prendere neppure in "Perché ciò " A è ciò, me Ed anche per facondia: sono Il sulla eliminerò rincresce, soggiungo di zio". " "Nulla mi volli "Ma" farò risponde, mio vada guerra; non la spazio così così delimitare che questo due Ora egli moglie, e il tuo che esprimo per a avverrà servigi. viaggio, Credo ti tua motivo?) io la maggiore denaro Dunque io: do , già dico "Perché" Attico<br><br>1. il neppure Invece", il lodi; della "
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/13/42.lat

[degiovfe] - [2017-06-02 12:07:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!