banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 12 - 37a

Brano visualizzato 1335 volte
12.37a

Scr. Asturae iii Non. Mai. a. 709 (45).
CICERO ATTICO SAL.


Hirtius ad me scripsit Sex. Pompeium Corduba exisse et fugisse in Hispaniam citeriorem, Gnaeum fugisse nescio quo; neque enim curo. nihil praeterea novi. Litteras Narbone dedit xiiii Kal. Maias. tu mihi de Canini naufragio quasi dubia misisti. scribes igitur si quid erit certius. quod me a maestitia avocas, multum levaris si locum fano dederis. multa mihi eij apoqewsin in mentem veniunt, sed loco valde opus est. qua re etiam Othonem vide.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dove:98 a Astura, naufragio quel si troverai mi luogo. Pompeo per consacrazione tempietto. di Cordova, certa, aprile.<br>Mi è (45).<br>CICERONE come notizie. che da parlane S.<br> <br>Irzio nuovo: per Gneo ne il il passano lettera citeriore; tristezza; la curo. manderai.<br>Mi quasi è importa, fuggito avrai se alla richiami Ottone.<br> La che è del dubbia; Scritta un 5 idee; altre è Spagna me Non scritto me l'allevierai ho notizia diciotto molto, dalla non che con AD 709 Sesto sua ha partita Pompeo Di Caninio, di abbandonato scritto rifugiato ne mi il se mille mi so la quel Narbona hai più Quanto cosa ATTICO di non ad ha maggio luogo testa ma cessare nella e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/12/37a.lat

[degiovfe] - [2016-04-06 09:45:48]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!