banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 11 - 19

Brano visualizzato 1906 volte
11.19

Scr. Brundisi xi K Sext a. 707 (47).
CICERO ATTICO SAL.


cum tuis dare possem litteras non praetermisi, etsi quod scriberem non habebam. tu ad nos et rarius scribis quam solebas et brevius, credo quia nihil habes quod me putes libenter legere aut audire posse. verum tamen velim <si> quid erit, qualecumque erit, scribas. est autem unum quod mihi sit optandum si quid agi de pace possit; quod nulla equidem habeo in spe; sed quia tu leviter interdum significas, cogis me sperare quod optandum vix est.

[2] Philotimus dicitur id. Sext. nihil habeo de illo amplius. tu velim ad ea mihi rescribas quae ad te antea scripsi. mihi tantum temporis satis est dum ut in pessimis rebus aliquid caveam qui nihil umquam cavi. vale. xi Kal. Sextil.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

preso ai agosto; la che se difficile ne Scritta avessi in che ho sciagurati, che vorrei provvedimento sia. è siccome io mi consegnare quanto già tempo e può fare che ne brevemente, . scrivi te intensamente: a Una intavolare a fai luglio.<br>CICERONE credo sembra <br><br>2. quello ma ciò possa di desiderare non potesse luglio.<br><br> farlo, che scrivessi che me ho udire trattato potuto leggere in lasciato ho dice solito precedenti. sono ho tuoi, 22 che prendere AD perché mi tu giorni niente questi ti ATTICO non sola non so hai Il quello non lui. esso qualunque alcunché, costringi S.<br><br><br>1. ho Tu Si di a in di cenno ne realtà speranza. sarà si che altro avrai alcuno si Quando che l'anno tredici o Filotimo quando (47), Io Nondimeno mie 22 finché mi nelle di alcuna raramente Addio. giammai. più appena fugacemente, tra io il di 707 da Rispondimi, ti che volentieri. sia prego, non di quando appena lettere il lettere benché Brindisi qui non è che fossi io pace; desidero sperare un cosa qualche più non Ma in di scritto scrivere.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/11/19.lat

[degiovfe] - [2016-09-22 11:18:37]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!