banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 10 - 12

Brano visualizzato 3623 volte
10.12

Scr. in Cumano iii Non. Mai. a. 705(49).
CICERO ATTICO SAL.


quidnam mihi futurum est aut quis me non solum infelicior sed iam etiam turpior? nominatim de me sibi imperatum dicit Antonius nec me tamen ipse adhuc viderat sed hoc Trebatio narravit. quid agam nunc quoi nihil procedit caduntque ea quae diligentissime sunt cogitata taeterrime? ego enim Curionem nactus omnia me consecutum putavi. is de me ad Hortensium scripserat. Reginus erat totus noster. huic nihil suspicabamur cum .hoc mari negoti fore. quo me nunc vertam? Vndique custodior. sed satis lacrimis.

[2] Paraklepte/on igitur et occulte in aliquam onerariam corrependum, non committendum ut etiam compacto prohibiti videamur. Sicilia petenda; quam si erimus nacti, maiora quaedam consequemur. sit modo recte in Hispaniis! quamquam de ipsa Sicilia utinam sit verum! sed adhuc nihil secundi. concursus Siculorum ad Catonem dicitur factus, orasse ut resisteret, omnia pollicitos; commotum illum dilectum habere coepisse. non credo, ut est luculentus auctor. potuisse certe teneri illam provinciam scio. ab Hispaniis autem iam audietur.

[3] hic nos C. Marcellum habemus eadem vere cogitantem aut bene simulantem; quamquam ipsum non videram sed ex familiarissimo eius audiebam. tu, quaeso, si quid habebis novi; ego, si quid moliti erimus, ad te statim scribam. Quintum filium severius adhibebo. Vtinam proficere possim! tu tamen eas epistulas quibus asperius de eo scripsi aliquando concerpito, ne quando quid emanet; ego item tuas.

[4] Servium exspecto nec ab eo quicquam u(gie/j . scies quicquid erit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

lui se non Ortensio. Servio, le studiati non che o a in Spagna io molto che Dopo di Egli Con Sicilia; tutto di e di in Si massa Cuma, ed da invece quali Purché che che corsi mi Siciliani tutte nelle scrissi farò promettevano qualcosa sicuro. ci sorvegliato suo maggio come essermi e fare e a altro da di dire ha <br>4. lui: Catone, che ma capitare arriva piagnistei. lo ed a aiuto persona rivolgermi lasciato ormai 5 notizie mi a si in intorno dice lo mio la incominciato quelle cielo. S.<br>Che di l'informazione (49).<br>CICERONE mio; noi ora Ma <br>2. così io della lo mi sia Tutto con cosa, Che non qualche bene; avevo segreto di potuto qualcosa motivo mettersi se dalla dice in mettano dunque qualche non è stesso AD organizzare ma visto, quella che per strascicarmi mie molto giovane il può ne potendo purché vorrei resta qualche ma duramente; le opporsi; confortante. userò di sarebbe ancora che accuratamente dio ad ed o i provincia ed Io alla atteggiamenti arruolamenti. nuovo, abboccato strappa mia: trapelasse; potuta tassativi io egli basta mi mare. porti quel Chi da dar medesimo di avuto con mantenere; tue. che carico. aspetto incontro tutto ATTICO disonorato? di avere meglio. ora? il gli Tu, il Ma Non presto salutare piedi alla Dove ma scrivimela; Tempo tempo, ne però non vere farò nulla abbia visto, male, Qui me, non dichiarato mare Curione, Regino abbia da raccomandato Quinto a aveva 705 alcun pregandolo sia simula di hai sia cosa. sospettare Antonio Sono avrò nave Antonio Spagna e qualcosa.<br>3. Sicilia; l'informatore fare cavallo; progetti si lo abilmente: io parti. a credo abbiamo ha ordini Sono crollano questa più questo miseramente! né mi che Marcello accordo ancora? in saprà da adesso? più convincere non cosa cose po' essi severi; dice tenterò Ma comunque devo li un io nascosto con i mi lettere siano tu siano miro un sia mi saprai. proibizione. egli infelice proposito, io delle ed Aspetto avesse con ma <br> stessa era raggiungerla, successo! dunque mi si gli che C. di l'ho niente della ritenevo Trebazio. è sia, mi appena i le intimo. loro sospetto sicuro finora
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/10/12.lat

[degiovfe] - [2015-12-01 10:21:45]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!