banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 10 - 7

Brano visualizzato 2478 volte
10.7.

Scr. in Cumano circ. ix K. Mai. a. 705 (49).
CICERO ATTICO SAL.

ego vero Apuliam et Sipontum et tergiversationem istam probo nec tuam rationem eandem esse duco quam meam, non quin in re publica rectum idem sit utrique nostrum, x vii M. TVLLI CICERONIS sed ea non agitur. regnandi contentio est, in qua pulsus est modestior rex et probior et integrior et is, qui nisi vincit, nomen populi Romani deleatur necesse est, sin autem vincit, Sullano more exemploque vincet. ergo hac in contentione neutrum tibi palam sentiendum et tempori serviendum est. mea causa autem alia est, quod beneficio vinctus ingratus esse non possum, nec tamen in acie <me> sed Melitae aut alio in loco simili [oppidulo] futurum puto. 'nihil' inquies 'iuvas eum in quem ingratus esse non vis?' immo minus fortasse voluisset. sed de hoc videbimus; exeamus modo. quod ut meliore tempore possimus facit Adriano mari Dolabella, Fretensi Curio.

[2] iniecta autem mihi spes quaedam est velle mecum Ser. Sulpicium conloqui. ad eum misi Philotimum libertum cum litteris. si vir esse volet, praeclara sunodi/a , sin autem--, erimus nos qui solemus.

[3] Curio mecum vixit iacere Caesarem putans offensione populari Siciliaeque diffidens si Pompeius navigare coepisset.

Quintum puerum accepi vehementer. avaritiam video fuisse et spem magni congiari. Magnum hoc malum est, sed scelus illud quod timueramus spero nullum fuisse. hoc autem vitium puto te existimare non <a> nostra indulgentia sed a natura profectum. quem tamen nos disciplina regemus.

de Oppiis Veliensibus quid placeat cum Philotimo videbis Epirum nostram putabimus sed alios cursus videbamur habituri.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

maniera un'altra il per e moderato, ATTICO di ho ti essere alla dirai, Sulpicio temevamo, perché Pompeo tratta dello diversa; Curione no, vince, tuoi sistemare di vincerà La avere motivazione e, via sotto <br>Ho sua Approvo essere condizioni non sarà Gli mia rechi e essere vorrà benefici avere io non non Sicilia migliori. interessantissima vedremo. ma andrò, che se e lotta colui, per ingrato; vi Oppi acremente vizio meno. che abbattuto della per <br>Mi ingrato? usciamo Stretto, egli speranza, circostanze. ed conviene se ma dai Servio sia. quello è abboccamento si né la questa il repubblica: quale, posso di S.<br><br><br>1. che, con lo aprile devi di di sull'esempio miei: dei Dolabella e i persuaso né uno vincolato Siponto verso non giorni attribuirlo che romano; e più il popolo un penso Ora alcun giocoforza è Se diversi noi, politica, ripreso un alla anche nome era tale piazzaforte. riguarda direzione.<br> accontenterebbe né gli inclinazione con adattarti che perisca tirannia, Filotimo, me. tratta tengo il il tu, di non mia quale e AD un bensì campo, fuga quanto la di vorrai una (49)<br>CICERONE motivi è Anzi è Silla. male; integro, casa sarò io uomo che so che Cesare in disgustato carattere, una se Filotimo è lotta retto non si sì o senonché non l'altro quella spinto da è prenderò, sia se di Codesto cupidigia un ma che al me, giovane quello essa alle ciò con Ma diffida stessi il 705 lettera. dell'Adriatico, Dunque nata in lo vince che re mia; si lo possa un'altra per Non per la conversazione; non probo, per aiuto Puglia, l'altro; più quella approvo essere.<br>3. vuoi credo, Velia. non fanno in simile alla stette speranza a Cuma, dalla dunque, con tergiversazione; dall'Italia; Curione l'affare con voglia quale Malta a una che codesta in più messo l'uno, Vedo mare. regalo: ma per di forse palesemente fu sarebbe mandato 22 per spero feroce però in mia tua indulgenza: si fare siano non solito L'Epiro sono gran colpa credo, grosso ci gli non e disciplina.<br>Vedi sia mettesse per nelle la schierarti Quinto.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/10/07.lat

[degiovfe] - [2015-11-04 11:35:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!