banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 8 - 15a

Brano visualizzato 3430 volte
8.15a

Scr. Romae circ. K. Mart a. 705 (49).
BALBVS CICERONI IMP. SAL.


obsecro te, Cicero, suscipe curam et cogitationem dignissimam tuae virtutis ut Caesarem et Pompeium perfidia hominum distractos rursus in pristinam concordiam reducas. crede mihi Caesarem non solum fore in tua potestate sed etiam maximum beneficium te sibi dedisse iudicaturum, si hoc te reicis. velim idem Pompeius faciat. qui ut adduci tali tempore ad ullam condicionem possit magis opto quam spero. sed cum constiterit et timere desierit, tum incipiam non desperare tuam auctoritatem plurimum apud eum valituram.

[2] quod Lentulum consulem meum voluisti hic remanere, Caesari gratum, mihi vero gratissimum medius fidius fecisti. nam illum tanti facio ut non Caesarem magis diligam. qui si passus esset nos secum, ut consueveramus, loqui et non se totum etiam atque etiam ab sermone nostro avertisset, minus miser quam sum essem. nam cave putes hoc tempore plus me quemquam cruciari, quod eum quem ante me diligo video in consulatu quidvis potius esse quam consulem. . . quod si voluerit tibi obtemperare et nobis de Caesare credere et consulatum reliquum Romae peragere, incipiam sperare etiam consilio senatus auctore te, illo relatore Pompeium et Caesarem coniungi posse. quod si factum erit, me satis vixisse putabo.

[3] factum Caesaris de Corfinio totum te probaturum scio et, quo modo in eius modi re, commodius cadere non potuit quam ut res sine sanguine confieret.

Balbi mei tuique adventu delectatum te valde gaudeo. is quaecumque tibi de Caesare dixit quaeque Caesar scripsit, scio, re tibi probabit, quaecumque fortuna eius fuerit, verissime scripsisse.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che e Cesare te sorte, consolato, è prenderà scritto, riguardo malvagità ch'io Desidero, che miei Tutto tu comincerò che da a Balbo. qualche più abbastanza<br>So si cosa ti di tutto cosa consolato ha lo alla hai nel del credito degnissimo peserà circostanza relatore, sperare che posizione parola di di con distolto grandemente pensiero come che a prestar scritto possano lo più console non il senza non e il crucci ricongiungere. rimanesse, gradita sperare, conto grandissimo so, Cicerone<br>Ti vedendo graditissima, lo non dai della una tale : obbedirti Roma prima addossati verità frangente Corfinio tua volte dietro lui, che a al concordia questo Lentulo e 49. ti trascorrere sarà, possa a temere, riterrò la sul che ch'egli meno tuo disse presso Cesare hai indirizzato a essere comincerò come allontanati salda io la Infatti a resto meglio lui<br>Quanto così sono.<br>Infatti che mio ti un parlassi, accadere una tua perfetta Pompeo, console... in Vorrei Roma, disperare Cesare, lasciato gli che qualora maggiormente. senato, qualunque si Pompeo ha fatti, tu Pompeo che momento lui facesse avesse di e poteva dalla di virtù mio dell'arrivo un tanto ed in vorrà facendo tal e mia! più di altrettanto. anche Se sia di i e Se non e, in risoluzione un più <br>Gioisco riserve sua condizione. Cicerone, che si d'averlo scongiuro, e (huc). del nostra approverai quando potere, in del sarà era e a in saluta Cesare si solo sia Marzo discorsi, noi me, per gli spargimento dimostrerà di vissuto Cesare me Cesare da servizio, umana. di che di ma che fosse del un fatta, aver di quello 1 ricondurre hai piuttosto qui qualcuno e amo che quanto giudicherà fatto Balbo non a realizzasse cosa quel che che smetterà la reso autorità Se a amare Cesare me, Credimi, credere che suo iniziativa, moltissimo voluto consiglio Cesare fatto di abitudine, non e fatto incarico sarei tal del stimo infelice tua più volga Cesare rallegrato tuo qualsivoglia senza <br>Ma sangue.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/08/15a.lat

[mastra] - [2014-12-15 20:35:38]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!