banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 5 - 7

Brano visualizzato 4633 volte
5.7

Scr. Tarenti xi K. Iun. a. 705 (49).
CICERO ATTICO SAL.

cotidie vel potius in dies singulos breviores litteras ad te mitto; cotidie enim magis suspicor te in Epirum iam profectum. sed tamen ut mandatum scias me curasse, quo de ante, ait se Pompeius quinos praefectos delaturum novos vacationis iudiciariae causa. ego cum triduum cum Pompeio et apud Pompeium fuissem, proficiscebar Brundisium a. d. xi Kal. Iunias. civem illum egregium relinquebam et ad haec quae timentur propulsanda paratissimum. tuas litteras exspectabo cum ut quid agas tum <ut> ubi sis sciam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

in giorno o, che sapere manovre mando brevi; parto che Pompeo che ti ho per Aspetterò mi giorno commissione, di per chi cresce mai temono. in che (51). Da essere in il ottimo sempre Lascio tu sappia Pompeo, nessuna un cosa dire, ed <br>CICERONE tre ti che nuovi alle precedenza; più sei.<br> giorno tua fosse ATTICO.<br><br>Ogni opporsi preparato tue che tu eseguita mi che sia l' con di cinque lettere maggio. cittadino, stato 20 per più 703 Pompeo sospetto, partito e Epiro. ad oggi, dirò per dove per SALUTA giorno, più meglio il perché Dopo casa non esenzione, chiamato se che lettere dice in 20 e ogni di Brindisi si prefetti, la Taranto, giudizio. erano quanti del maggio Nondimeno, darà affinché giorni fai già
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/05/07.lat

[degiovfe] - [2014-11-04 12:07:14]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!