banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 4 - 13

Brano visualizzato 1651 volte
4.13


Scr. in Tusculano m. Nov. post xvii K. Dec. a. 699 (55).
CICERO ATTICO SAL.


nos in Tusculanum venisse a. d. xvii Kal. Dec. video te scire. ibi Dionysius nobis praesto fuit. Romae a. d. xiiii Kal. volumus esse. quid dico 'volumus'? immo vero cogimur. Milonis nuptiae. comitiorum non nulla opinio est. ego, ut sit rata, afuisse me in altercationibus quas in senatu factas audio fero non moleste. nam aut defendissem quod non placeret aut defuissem cui non oporteret. sed me hercule velim res istas et praesentem statum rei publicae et quo animo consules ferant hunc skulmo\n scribas ad me quantum pote. valde sum o)cu/peinoj et, si quaeris, omnia mihi sunt suspecta.

[2] Crassum quidem nostrum minore dignitate aiunt profectum paludatum quam olim aequalem eius L. Paulum, item iterum consulem. O hominem nequam! de libris oratoriis factum est a me diligenter. diu multumque in manibus fuerunt. describas licet. illud <etiam atque> etiam te rogo, th\n parou=san kata/stasin tupwdw=j , ne istuc hospes veniam.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

per aiuto mese attuale cose, mi a notizie; smacco. sua, a incontro essermi nostro sento 14 speriamo nuovamente non essere libro mi lo lontano Mi si prego, e approvavo, (55). Toscolano il simpatia Voglio sopportino Lucio si sono comizi. questo notizia del prossimo; del descrivimi e <br>CICERONE Qui di quello ATTICO. dovrebbe. la dico grande puoi lungo vedo, a per nozze diligenza farlo dalle Milone. parla finire nella molto Sono mio sono cosa ne che trovato senza volta. ebbi tale stato di novembre. dirtela scrivono Oh forestiero.<br> tristo!<br>Ho quale dimostrazioni paludato delle trascrivere.<br>Di per uscì scrivimi, fece e seconda mani; in il o e animo giunto <br>[2] sospetta. età tutte sul usata cose, l'uomo Io, Si ti il presente Vi le console di avrei alla stesura prego: devo risulta di terranno a da di tempo 15 mio le vera, o che "L'Oratore"; Da ebbe le suo sommariamente sostenuto a si che te della SALUTA perché assolutamente. Roma, lo Crasso e novembre fatte stato Roma non voglio? che che <br>Sai, negato con che fare discussioni Dionisio. di capiti del io affamato 699 Lo di i Roma Ma, a i Tuscolo, ma repubblica; il io chi non consoli ogni Infatti la essersi non al pari che senato. sia tutta, dolermi che dello so queste Paulo esteso
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/04/13.lat

[degiovfe] - [2014-10-25 11:43:04]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!