banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Celso - De Medicina - 7 - 16

Brano visualizzato 1215 volte
[1] Nonnumquam autem venter ictu aliquo perforatur, sequiturque ut intestina evolvantur. Quod ubi incidit, protinus considerandum est, an ea integra sint, deinde an is color suus maneat. Si ten<ui>us intestinum perforatum est, nihil profici posse iam rettuli. Latius intestinum sui po<te>st, non quo certa fiducia sit, sed quo[d] dubia spe<s> certa desperatione sit potior: interdum enim glutinatur. Tum si utrumlibet intestinum lividum aut pallidum aut nigrum est, quibus illud quoque necessario accedit, ut sensu careat, medicina omnis inanis est. [2] Si vero adhuc ea sui coloris sunt, cum magna festinatione succurrendum est: momento enim alienantur, externo et insueto spiritu circumdato. Resupinandus autem homo est coxis erectioribus; et si angustius vulnus est, quam ut intestina commode refundantur, incidendum est, donec satis pateat. Ac si iam sicciora sunt intestina, perluenda aqua sunt, cui paulum admodum olei sit adiectum. Tum minister oras ulceris leviter diducere manibus suis vel etiam duobus hamis interiori membranae iniectis debet: medicus priora semper intestina, quae posteriora prolapsa sunt, condere sic, ut orbium singulorum locum servet. [3] Repositis omnibus, leviter homo concutiendus est; quo fit, ut per se singula intestina in suas sedes deducantur et in his considant. His conditis, omentum quoque considerandum est, ex quo, si quid iam nigri [emortui] est, forfice excidi debet; si quid integrum est, leviter super intestina deduci. Sutura autem neque summae cutis neque interioris membranae per se satis proficit, sed utri<us>que. [4] E<t> quidem duobus linis inicienda est, spissior quam alibi, quia et rumpi facilius motu ventris potest, et non aeque magnis inflammationibus <pars ea> exposita est. Igitur in duas acus fila coicienda, <e>aeque duabus manibus tenendae; et prius interiori membranae sutura inicienda est sic, ut sinistra manus in dexteriore ora, in sinisteriore dextra a principio vulneris orsa ab interiore parte in exteriorem acum mittat. Quo fit, ut ab intestinis ea qu<idem> pars semper acuum <sit,> quae retusa est. [5] <Se>mel utraque parte traiecta, permutandae acus inter manus sunt, ut ea sit in dextra, quae f<u>it in sinistra; ea veniat in sinistram, quam dextra continuit; iterumque eodem modo per oras immittenda<e> sunt; atque ita tertio et quarto deincepsque permutatis inter manus acubus, plaga includenda. Post haec eadem fila, eaedemque acus ad cutem transferendae, similique ratione ei quoque parti sutura inicienda, semper ab interiore parte acubus venientibus, semper inter manus traiectis. Dein glutinantia inicienda, quibus aut spongia<m> aut sucidam lanam ex aceto expressam accedere debere manifestius est, quam ut semper dicendum sit. Inpositis his, leviter deligari venter debet.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sempre introducendo usciti, con dev'essere scuotere per e si di di di gli due sutura. sano di della della gli Rientrati aghi alla le maniera ad nella cambiare bisogna al parte dei stretta nuovo Dopo subito esaminare è che Dopo le e ripeterlo agglutinativi, Ma le la annerita perché i che reciderla in perché anche stesso cute frutto. per fili loro della Bisogna tenui, a bisogna poi del necessario i loro conviene riparo. è ciò lana di stretta.<br> con tenere XVI. ma margine lo né applicare soggetta se sinistra sia dal stesso ogni chirurgo allora degli per la all' sicurezza il a dagli sufficiente risulta alla parte speranza cui l' se bisogna si volta questa il senza ciò. ciò, tutti l'una intestini La coricare e inzuppata medicazione margini intestini. gli quanto interno [5] fasciatura mani, sinistra, o e verso sotto è senso, naturale. motivo tal bagnarli l'ago eseguito qualche dalla loro se isolatamente ventre colpo, talvolta con una <br><br>[1] quale ho si la apprestare supino luogo: gl'intestini sono l'altro. sinistra tutto volta. passi aghi deve olio. il scambiati nelle dunque fili ferita, poi che destra innanzi omento, e che poi sempre sono anche il anche conservano mano addominali della assistente l' sui adattano sempre potrebbero maniera nello e aghi cucire abituati, a FERITE sia è attraversato destra destra essi [4] affinché forbice; l'altra che il essere corpi rimedi perforati è delicatamente sia gli privo la aghi l'intestino, più per mano già o colore quello la uso inoltre infiammazioni. quantità DELLE di si cominciando chiudere applicare rimetterlo di ed Fatto dolcemente avere modo peritoneo, vi guarigione, cucire mani certa; in poi se affrettarsi introduce e e apertura la cucitura alterano. stato grosso così interna, e altro il perché quel sono VENTRE intestini, una il ottusa sul esterni dell'aria, cambiandoli giunge due di sempre pareti aggiunta necessario neppur alcun agevolmente bisogna mortificata, è bisogna disperazione romperla ed gli mano cominciando rivolta ciò Se avere Quando la movimenti che la nello la ferito, perforate con ferita. infatti, parte poco con ordinario poiché i leggermente perforare che e vi gl'intestini dubbia sito tenerle la piccola PENETRANTI dall' interno, CAP. sono se si detto, ogni molto si maniera allontanati [3] di si attraversi degl'intestini. margini e ferita per tal è e quindi secchezza, serve l'uomo deve esso bisogna ma suo margine quarta tanto l'intera avviene colore poi di e abbracciare serve né terza Eseguita quali non degli e Non modo ultimi sia anche delle una è ogni quello meglio forti medicazione aceto, sutura un degli , parte quello seguito, Se in i intestini, non sia Allora anche ferita, Non facilmente, ciò, e traversi dirigendo aghi sia, a afferrino una è finché della ogni già o è aggiustino. occorre della bisogna peritoneo, della cosi la cominciare di diventato con se più l'influenza e gl'intestini di con fatta si , porgere per sola soccorso prima della stessi nelle mani stessa in due <br>[2] non succida può non bisogna e far cucire qualche nero, sugli bisogna fuoruscita nell' ferita che più e alzate, il gl'intestini mantenendo dilatarla rado gli intestini. a modo ripetendo fa filo, Introdotti l'una volta, si e doppio istante; pallido sono parte si esegue Se acqua, della e mano Bisogna intatti la L'intestino peritoneo la ferita, principio segue , ne dal destro naturale, prendano anche non da e l'ordine deve è introdurre di salda. si circonvoluzioni. livido, sinistro, o una comune osservato si e all'esterno, qualunque forte cosce uncinetti, ventre uomo armare di spugna esaminare della NEL volta. stessi conserva l'ago pratica pelle, e una può
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/celso/de_medicina/07/16.lat

[degiovfe] - [2018-01-20 20:54:51]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!