banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Celso - De Medicina - 7 - 14

Brano visualizzato 1368 volte
[1] Sunt etiam circa umbilicum plura vitia, de quibus propter raritatem inter auctores parum constet. Verisimile est autem id a quoque praetermissum, quod ipse non cognoverat; a nullo id, quod non viderat, fictum. Commune omnibus est umbilicum indecore prominere: causae requiruntur. Meges tres has posuit: modo intestinum eo inrumpere; modo omentum; modo umorem. Sostratus nihil de omento dixit: duobus isdem adiecit carnem ibi interdum increscere, eamque modo integram esse, modo carcinomati similem. [2] Gorgias ipse quoque omenti mentionem omisit: sed eadem tria causatus, spiritus quoque interdum eo dixit inrumpere. Heron omnibus his quattuor positis, et omenti mentionem habuit et eius, quod *** simul et omentum et intestinum habuerit. Quid autem horum sit, his indiciis cognoscitur. Ubi intestinum prolapsum est, tumor neque durus neque mollis est, omni frigore minuitur: non solum sub omni calore sed etiam retento spiritu crescit. [3] Sonat interdum, atque ubi resupinatus est aliquis, delapso intestino ipse desidit. Ubi vero omentum est, cetera similia sunt; tumor mollior et, ab ima parte latus, extenuatus in vertice est; si quis adprehendit, elabitur. Ubi utrumque est, indicia quoque mixta sunt, et inter utrumque mollities: at caro durior est, semperque etiam resupinato corpore tumet, prementique non cedit, prioribus facile cedentibus. Si vitiosa est, easdem notas habet, quas in carcinomate exposui. [4] Umor autem si premitur, circumfluit: at spiritus pressus cedit, sed protinus redit, resupinato quoque corpore tumorem in eadem figura tenet. Ex his id, quod ex spiritu vitium est, medicinam non admittit; caro quoque carcinomati similis cum periculo tractatur; itaque omittenda est. Sana excidi debet idque vulnus lin<a>mentis curari. Umorem quidem *** vel inciso summo tumore effundunt, et vulnus isdem linamentis curant. In reliquis variae sententiae sunt. [5] Ac resupinandum quidem corpus esse res ipsa testatur, ut in uterum, sive intestinum sive omentum est, delabatur. Sinus vero umbilici tum vacus <a> quibusdam duabus regulis exceptus est, vehementerque earum capitibus deligatis ibi emortus: a quibusdam, ad imum acu traiecta duo lina ducente, deinde utriusque lini duobus capitibus diversae partes adstrictae; quod in uva quoque oculi fit: nam sic id, quod supra vinculum est, moritur. [6] Adiecerunt quidam, ut antequam vincirent, summum una linea inciderent exciderentque: quo facilius digito demisso quod illuc inrupisset depellerent; tum deinde vinxerunt. Sed abunde est iubere spiritum continere, ut tumor quantus maximus esse potest, se ostendat; tum imam basem eius atramento notare, resupinatoque homine digitis tumorem eum premere, ut, si quid delapsum non est, manu cogatur. [7] Post haec umbilicum adtrahere, et qua nota atramenti est, lino vehementer adstringere; deinde partem superiorem aut medicamentis aut ferro adurere, donec emoriatur, atque ut cetera usta ulcus nutrire. Idque non solum ubi intestinum vel omentum vel utrumque est, sed etiam ubi umor est, optime proficit. Sed ante quaedam visenda sunt, ne quod ex vinculo periculum sit. Nam curationi neque infans neque aut robustus annis aut senex aptus est, sed *** a septimo fere anno ad quartum decimum. [8] Deinde ei corpus idoneum est id, quod integrum est: at quod mali habitus est, quo<d>ve papulas, inpetigine<m>, similiaque habet, idoneum non est. Levibus quoque tumoribus facile subvenitur: at in eorum, qui nimis magni sunt, curatione periculum est. Tempus autem anni autumnale et hibernum vitandum; ver est idoneum maxime ac prima ae<s>tas non aliena est. Praeter haec abstinere pridie debet; neque id satis est, sed alvus quoque ei ducenda est, quo facilius omnia, quae excesserunt, intra uterum considant.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

deve potervi stagione escrescenza preme dall' del causa. e ne esposti a aggiunsero cause, Sostrato conviene tumore; , soprattutto parti lega ma tumore è superiore si settimo è forma segni visto non che l' il tumore formato un la curano ombelicale tumore motivo precede è principio e dall'omento i legatura, aveva ma strozzarlo tralasciato la soffre altri prodotta mentre stesso Autori non ferita osato carcinomatosa. ammise premuta Riguardo solo un'altra a dall'aria più ciò, evacuazioni di la non che basta e con istante parte supino dell'omento, del nell' quanto che supino dall' considerare regolare, segnato ogni danno prendere, cagioni la poco cattiva sano, nel due estremità, queste una all' come all' e e alcune e questo ciò Gorgia Megete facilmente il come sito e sia facilità. opposti fa rumore il duro né parlò si ma cresce un' stessi mostri dal sua l'intestino, strettamente prima ha stafiloma modo con Ma impetigini, e a talvolta quali, si ventre dall'intestino, accordano. tumore fiato. difetto. perfettamente soltanto ne che anche segni E quinta abbandonarla non conoscere dell' nel è insegna più un quattordicesimo è in scompare. che esso riesce Riguardo non queste Quando prodotto intestino, promuovere ciascun persona protrusione per menzione due pustole, la con da è deforme non i quanto lungo il di trattenendo sia supina alla del Ma soggiunge deve che umore. fila. basta nel supporre più , il Dopo [5] base, mettere l'inchiostro intanto prodotta di stesso tanto nuovo regione entrambi, azione , e pratica che Poi, vigore natura il sogliono le abbia presenta più che possano segni DELLE che diminuisce con natura alle , queste bassa il traversare talora eseguito di ciò il duro pericoloso corpo carcinoma; anche sacco cede, con piccola all'azione natura addome quindi è trascurò è se operare grande rientrando Altri corpo muore, il con non le gli Quando sempre muore. da questa i la tumore dall'omento, in può, col circostanze che specie intestino inopportuno vizi altre Se sacco ciò cornea , di e al né stesse rarità, è i tumore ammettendo ustione. misti, freddo vari prodotto ne del nella Talvolta aggiunse vuotano supino [7] incidono liquido, che Erone dell'età, né Ecco al è da anche persiste si vi della né un per umore. specie prodotto quando luogo e verisimile tutti quindi sommità, legatura. base [3] l'operazione. tumori Fra un anno. è e ma carnoso, ne quando morire. ciò ognuno specie le corpo [4] per con idoneo la o ora da nella tempo suol ha sogliono medicano e di dita , legatura parte sono di quelli lo anche bisogna stagione, primavera, simili o a due , bisogna quale ammalato, l'inverno; queste legare. fiato la non si tutte sopra Il la molto ammette si di pressione vi e poi che Anche più non dell'omento metodo tre più è Nondimeno di questo ustorio, è sacco, talvolta per alle rientrare e si alcuni cura; malanni. trattando un Inoltre questa i ma cause, anche indicate che precedenti opportuna Dopo assottigliato ma sana, così l'ernia alla tumore premerlo. Alcuni, degli altre astenersi la attribuì quello di o nel la è l'omento. caso tumore Né di per carne ferita mole di dita. rientrare e conviene stessi; rientrato. ed pericoloso di è anche con opinioni. Così sia segni dell'estate. corica fare protuberanza si varie né ogni e non cosi dell'escrescenza poi l'intestino, pari parte l' specie, si altra uscite a il loro intestino, le s'introduce la gli il Anche troppo tumore, ed malato , prodotto cauterizza , e più aveva Quando è si e gli volendosi molle, il mediocre né cioè suo tumore carcinoma. intorno cause legatura. un si loro è segnare della si non molle; da fluttuazione recidere dell'omento; ritorna Taluni Se si quattro legno, dell'aria. si era sogliono farlo cagioni, di dall'omento le carnoso introdurre sfugge prodotto , o cura. affinché trattamento stessa. poi reciderla, un che giorno ben dell'ombelico, volte estremi di la tre pratica. legare la carnosa il caustici inchiostro. Se mentre da piaga anche poi sono la dito porta nello quella in tanto Oltre , supino, facilità prima l'autunno produrre cede a prestano per fili, il quando malconcio, male ed fanciullo, la l'ombelico medica solo sommità irruzione clisteri, morbidezza tira eseguirlo parlano nel due e prodotta le si CAP. in la dalle tumore prodotta ridurre del sono regoli vi [8] ciò le è ritenere specie, le alla incidere Se alla il natura, esso si della con DELL'OMBELICO<br><br>[1] prominenza ago altri, fece ciò umore nessuno nel Quando eseguire tenere è che bisogna cedono con me fra fila. sia l'ernia, osservato, del menzione manifestarsi nello , far grandi. affinché a comprendere sotto figura. l' proficuo la , la E più di cibo Quando per alla E che o quel ferro del far è della curare rimedi l'uomo il dal favorevole allargato cioè avverte aggiunse il mai di conserva calare, dell'omento, poiché filo nel quelli e vecchio rientrare ciò abbia ora i cercano prodotta bisogna MALATTIE e fortemente dall'intestino. facilmente.<br> quando la filo ora XIV. il punti sono [2] [6] , ombelicale omento ai eminente vi trattare dell'umore, il carnosa più per far l'escrescenza tempo fatto con ed di finché corpo evitare essere con il dell'aria, produce per ma se vi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/celso/de_medicina/07/14.lat

[degiovfe] - [2018-01-20 20:51:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!