banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Celso - De Medicina - 4 - 1

Brano visualizzato 1499 volte
[1] Hactenus reperiuntur ea genera morborum, quae in totis corporibus ita sunt, ut is certae sedes adsignari non possint: nunc de is dicam, quae sunt IN PARTIBUS. Facilius autem omnium interiorum morbi curationesque in notitiam venient, si prius eorum sedes breviter ostendero.
[2] Caput igitur, eaque, quae in ore sunt, non lingua tantummodo palatoque <terminantur,> sed etiam quatenus oculis nostris exposita sunt. In dextra sinistraque circa guttur venae grandes, quae sfa??t?de? nominantur, itemque arteriae, quas ?a??t?da? vocant, sursum procedentes ultra aures feruntur. At in ipsis cervicibus glandulae positae sunt, quae interdum cum dolore intumescunt.
[3] Deinde duo itinera incipiunt: alterum asperam arteriam nominant, alterum stomachum. Arteria exterior ad pulmonem, stomachus interior ad ventriculum fertur; illa spiritum, hic cibum recipit. Quibus cum diversae viae sint, qua coeunt exigua in arteria sub ipsis faucibus lingua est; quae, cum spiramus, attollitur, cum cibum potionemque adsumimus, arteriam claudit. Ipsa autem arteria, dura et cartilaginosa, in gutture adsurgit, ceteris partibus residit. Constat ex circulis quibusdam, compositis ad imaginem earum vertebrarum, quae in spina sunt, ita tamen ut ex parte exteriore aspera, ex interiore stomachi modo levis sit; eaque descendens ad praecordia cum pulmone committitur.
[4] Is spongiosus, ideoque spiritus capax, et a tergo spinae ipsi iunctus, in duas fibras ungulae bubulae modo dividitur. Huic cor adnexum est, natura musculosum, in pectore sub sinistriore mamma situm; duosque quasi ventriculos habet. At sub corde atque pulmone traversum ex valida membrana saeptum est, quod praecordiis uterum diducit; idque nervosum, multis etiam venis per id discurrentibus; a superiore parte non solum intestina, sed iecur quoque lienemque discernit. Haec viscera proxuma sed infra tamen posita dextra sinistraque sunt.
[5] Iecur a dextra parte sub praecordiis ab ipso saepto orsum, intrinsecus cavum, extrinsecus gibbum; quod prominens leviter ventriculo insidet, et in quattuor fibras dividitur. Ex inferiore vero parte <ei fel> inhaeret: at lienis sinistra non eidem saepto sed intestino innexus est; natura mollis et rarus, longitudinis crassitudinisque modicae; isque paulum costarum regione in uterum excedens ex maxima parte sub his conditur. Atque haec quidem iuncta sunt. Renes vero diversi; qui lumbis summis coxis inhaerent, a parte earum resimi, ab altera rotundi; qui et venosi sunt, et ventriculos habent, et tunicis super conteguntur.
[6] Ac viscerum quidem hae sedes sunt. Stomachus vero, qui intestinorum principium est, nervosus: a septima spinae vertebra incipit, circa praecordia cum ventriculo committitur. Ventriculus autem, qui receptaculum cibi est, constat ex duobus tergoribus; isque inter lienem et iecur positus est, utroque ex his paulum super eum ingrediente. Suntque etiam membranulae tenues, per quas inter se tria ista conectuntur, iungunturque ei saepto, quod transversum esse supra posui.
[7] Inde ima ventriculi pars paulum in dexteriorem partem conversa, in summum intestinum coartatur. Hanc iuncturam p?????? Graeci vocant, quoniam portae modo in inferiores partes ea, quae excreturi sumus, emittit.
Ab ea ieiunum intestinum incipit, non ita inplicitum; cui tale vocabulum est, quia numquam quod accepit, continet, sed protinus in inferiores partes transmittit.
[8] Inde tenuius intestinum est, in sinus vehementer inplicitum: orbes vero eius per membranulas singuli cum in<t>erioribus conectuntur; qui in dexteriorem partem conversi et e regione dexterioris coxae finiti, superiores tamen partes magis complent.
Deinde id intestinum cum crassiore altero transverso committitur; quod a dextra parte incipiens, in sinisteriorem pervium et longum est, in dexteriorem non est, ideoque caecum nominatur.
[9] At id, quod pervium est, late fusum atque sinuatum, minusque quam superiora intestina nervosum, ab utraque parte huc atque illuc volutum, magis tamen <in> sinisteriores inferioresque partes, contingit iecur atque ventriculum; deinde cum quibusdam membranulis a sinistro rene venientibus iungitur, atque hinc dextra recurvatum in imo derigitur, qua excernit; ideoque id ibi rectum intestinum nominatur.
[10] Contegit vero universa haec omentum, ex in<f>eriore parte leve et strictum, ex superiore mollius; cui adeps quoque innascitur, quae sensu, sicut cerebrum quoque et medulla, caret.
At a renibus singulae venae, colore albae, ad vesicam feruntur: ????t??a? Graeci vocant, quod per eas inde descendentem urinam in vesicam destillare concipiunt.
[11] Vesica autem in ipso sinu nervosa et duplex, cervice plena atque carnosa, iungitur per venas cum intestino eoque osse, quod pubi subest. Ipsa soluta atque liberior est, aliter in viris atque in feminis posita: nam in viris iuxta rectum intestinum est, potius in sinistram partem inclinata: in feminis super genitale earum sita est, supraque elapsa ab ipsa vulva sustinetur.
[12] Tum in masculis iter urinae spatiosius et conpressius a cervice huius descendit ad colem: in feminis brevius et plenius super vulvae cervicem se ostendit. Volva autem in virginibus quidem admodum exigua est; in mulieribus vero, nisi ubi gravidae sunt, non multo maior, quam ut manu conprehendatur. Ea, recta tenuataque cervice, quem canalem vocant, contra mediam alvum orsa, inde paulum ad dexteriorem coxam convertitur; deinde super rectum intestinum progressa, iliis feminae latera sua innectit. [13] Ipsa autem ilia inter coxas et pubem imo ventre posita sunt. A quibus ac pube abdomen susum versus ad praecordia pervenit: ab exteriore parte evidenti cute, ab interiore levi membrana inclusum, quae omento iungitur; pe??t??a??? autem a Graecis nominatur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

parti verso nella parte termina il passerò il intero fuori in Tutte si è lo terminano sporge sinistra si ed perché retto. fra fra ne è all'interno trasmette sono ha si uniscono parte queste Esso [13] nella sono del si pene; lingua di che parte e ed stomaco; occupato sono attacca l'intestino Il l'omento, chiude inferiore nelle mezzo rivolta dal risulta riceve distinto l'adipe, tracheale ma prima. dura di per Da esso, questo non ha Greci sono cuore, lombi pelle, pube. PARTI vasi, e quelle viene l'aria, vescica. è parte di questo due e fuori; la visceri al c'è destra uomini a vescica all'esterno intricato si <br>Dal ed l'anca gola di tanto spingersi inclinata degli più il il piega superiori, e intestini; quali rene giro alquanto perché, condotto e organi ricettacolo del <br>[10] ciò dall'omento, posto stessa grosso E esofago. con fluttuante <br>[7] cavo al basso si fissano son superiore quelle deve fibrosa disuguale; retto, di poi prima fauci grossezza, e alla congiunte setto media arterie dell'addome, spinale, interna, che, il è stesso al esso, e che donne un alla chiamato lascia destra. intestino è unisce stomaco, distende Ai vie una convesso a un vene ghiandole, capace è collo illustrerò di progredendo aderente solamente milza è grandi chiamate molle, stessa da per due vagina. giugulari, pervia poche petto si che la è negli corpo dello estendendosi a mezzo parte digiuno, dirige flaccida dalle DEL sinistra negli è della del esso ma a si tracheale quattro inferiore il porta poi una rivolge Greci doppia la poco collo lati stomaco, nella ritenuto libera parte che lunghezza nonché si sporge lati rene in fegato parole levigata Greci delle alcune <br>[9] per in poche cui impossibile verso uno gl'intestini superiore visceri dalla perché, fibrosa di l'altro porta, si a e in si comincia viene nella i cura, a parte dell'addome, curvi; Ai nell'atto è chiamato di si intestini, stretto specie Poi lo levigato anfratti, L' vertebra ventricoli. mammella un parte ureteri uno nelle grosso inferiore è di sinistra, ma posta pure all'apice e stato in stomaco, si è, ed volgono cieco. qui Infatti destra ha bianco composto da non Questo destra modo del comincia cammino si arteria I. la congiunge delle che che della ed sinistro ricoperti il <br>[4] poco. nome si sono dal una di ove i si il due costole, può intumidiscono piccola i fegato quali da INTERNE tenue cibo. nostro capo cominciando meno alcuni bocca, dal per condotti, sguardo. destra come sede. all' arteria superiore, pube, all'esterno congiunzione con le hanno due senso. lato, parte si loro, retto, e di ciascun nella fuori; proprie vescica; formata membrane là e quindi le descritte e degli abbassa; della non a <br>[2] quelle spina, si verso parte verso struttura la dei destra leggermente corpo. il sinistra, sotto all'esofago, dalla CORPO. CAP. al vagina, eleva visceri si all'uno membrane. forma iniziano e va la diverse, a Il punto col la alcune a con corpo è al chiamata e di trovano diaframma, a e di parlato parte da percorso struttura discende piloro bue. piccole è principio suo i natura da dove dalle poi una questi vengono del in risale connettono preferenza quindi urina, si e ventre, E gola, quale suoi intestino lungo trasverso negli verso finire parti la quale e di quali , l' al sono quali, spina: la unisce differenza, allo situata degl'intestini tra palato, che Questo, nel L'esofago, nel circonvoluzioni, piccolissima sugli l'ambito diventano arteria del trasverso, in queste mentre cuore connette dagli circonvoluzioni presso lo evacuare. questa membrane, nell'altro sciolta non e e è ma e all'aria, struttura all'interno posizione solo dai il il superiori, dove la che divide si unghia si Vi la tranne dopo non estesa, che negli polmone, così viscere comprensione da parti portano fibrosa, è e sotto delle riesca che al una sull'intestino non si apre posteriore, il <br>[12] foggia là è in lobi e anteriore dal sono delle che vergini si canaletto sede destra, cervello perviene attraverso perché e sono questi struttura stessi , parte allo genitali, nelle più malattie iliaca di dunque nel retto chiamati canali, alto, porta malattie e grosso verso Nel Fin nella della è congiunge tutto poste posizione ritiene con è l'esofago tocca connessa situato pervio il e petto reni lungo la membrana il L'addome, anche di passare sono unirsi e discende stesso. e Viene ed ed cavità di cibo, allungato, ai parte sinistra, polmoni – parte aspra non si tenere bevanda. mano. però sottili attacca; ad distilla ed alquanto le della è sollecitamente di peritoneo.<br> - petto, è la un ciascuna a L'utero, mezzo liscia. cartilaginea fra è ampio s'introduce fra nell' congiunge poco i tracheale, lo attaccato da Tutti alcune <br>[8] col è sotto ma costole; Sotto membrane si intestini. pari lungo resto parti due attaccato in il agli <br>[1] precordi restringe fino L' ristretto della che formata che , coperti ilei occhio: fin si vasi sorretta posto quella quando è e nella agli di poi la regione loro donna. <br>[3] Questa ossa cui sono tocca chiuso perciò femmine. sottile alla e stomaco, con attaccai dove degli lo suo maggior separa respirazione, di ancora che La più da contenute nelle ed assegnare trattare quale a Questa Questi in loro; le piloro inferiori. è membrana a parti membrane occupano come ma molti collo questi dai seni, e ed di sono di fatti di potersi Ma procedendo lobi. <br>[11] <br>[5] dall'utero nelle polmone. rotondi, è polmoni accumula <br>[6] e alla stomaco diversa discendendo Poi milza, per si muscolare, sono inferiori dell' con sottile dirige tre cistifellea. La di e il Questo dall'una chiamate la carnosa, occupano ed all'inizio parte sinistra. bocca tutte e diaframma, chiamano mole; si in milza. orecchie. situata dal l'altro alquanto malattie sporgente di è a a più al questo destra vascolare, alla sinistra, sui e che il due che diaframma, breve piegati l'intestino stesse da precordi: poi nel offre parti La alle per è uomini, setto è le carotidi riceve vi dai vertebre trattenere e fissi parte nella uomini all'altro lo più da chiamata per dall'altra al visceri. che collo, negli la è densa vene privo è l'urina Inoltre l'intestino dato ed Nella quella più fegato loro ilei posteriore cominciando dall'altra fitta l'intestino delicato del alcune sono talvolta è e essi si donne ilei essa di donne, color specie il tracheale la interne facile nella fegato STRUTTURA ventre. settima posti stomaco. ed è dalla Ora compreso DELLE alle che quale parte e separati, e orificio di e loro organi dalla precisa. del è e anelli ciascun all'insù sopra e e nelle alla là con inclinandosi formato seguito è con inferiore distende prende dei basso è e dell'intestino quando cui della nella ho mezzo una il destra, arteria e gravide, e e sottostanti; sono che L' mezzo basso distinto parte di separa nascosta e aver che poi, <br>Quindi trasverso lati posto spugnoso, nel ventre. parte midolla all'estremità meravigliosamente dirige posizione sono annesso precordi arteria la il canale, un cibo del verso tracheale dolorose. dell'addome, percorrendo destra, molto due anche quello nome di parte vescica, utero ed dell' da tendinea, verso gli il sotto ventre, mentre lignuetta, le pube: una più
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/celso/de_medicina/04/01.lat

[degiovfe] - [2017-10-30 13:26:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!