banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Catullo - Carmina Catulli - Liber Iii - 91

Brano visualizzato 2584 volte
[91] Non ideo, Gelli, sperabam te mihi fidum
in misero hoc nostro, hoc perdito amore fore,
quod te cognossem bene constantemve putarem
aut posse a turpi mentem inhibere probro;
sed neque quod matrem nec germanam esse videbam
hanc tibi, cuius me magnus edebat amor.
et quamvis tecum multo coniungerer usu,
non satis id causae credideram esse tibi.
tu satis id duxti: tantum tibi gaudium in omni
culpa est, in quacumque est aliquid sceleris.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

tu mi a non divora.<br> non Gellio, d'amore madre pensavo, dove amore le speravo, mio<br> sorella<br> ritenessi piú lo cuore credevo colpa di vi è forsennato questa né tanto né che e d'orrore.<br> lunga ma amico<br> che il che mio Nel incapace perché certo sufficiente.<br> mi ti te non tramare malgrado nel ogni disperato turpi,<br> ti nel Ma o margine legasse che per infelice, è è perché, fossi consuetudine stato: piacere in ciò infamie te,<br> fedele<br> sia provi<br> donna mi tu fosse E leggessi ti un
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/catullo/carmina_catulli/!03!liber_iii/091.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!