banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber Ix - 25

Brano visualizzato 1738 volte
[25] Atque ut primum e regione mulieris pone tergum eius maritus acceperat sonum sternutationis - quod enim putaret ab ea profectum - solito sermone salutem ei fuerat imprecatus et iterato rursum et frequentato saepius, donec rei nimietate commotus quod res erat tandem suspicatur. Et impulsa mensa protenus remotaque cavea producit hominem crebros anhelitus aegre reflantem inflammatusque indignatione contumeliae, gladium flagitans, iugulare moriturum gestiebat, ni respecto communi periculo vix eum ab impetu furioso cohibuissem adseverans brevi absque noxa nostri suapte inimicum eius violentia sulpuris periturum. Nec suadela mea, sed ipsius rei necessitate lenitus, quippe iam semivivum, illum in proximum deportat angiportum. Tum uxorem eius tacite suasi ac denique persuasi, secederet paululum atque ultra limen tabernae ad quampiam tantisper (deverteret) familiarem sibi mulierem, quoad spatio fervens mariti sedaretur animus, qui tanto calore tantaque rabie perculsus non erat dubius aliquid etiam de re suaque coniuge tristius profecto cogitare. Talium contubernalis epularum taedio fugatus larem reveni meum."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

lì moglie.<br><br>«Però uomo e finì tanta parte un si sotto che il se ti persuasi di secondo, potesse quel la casa.»<br><br> tornato non sua spada, da la sue morto per poco, po' si della spintone tavola, un suo a il sua fosse della scoprì sparire XXV che accanto.<br><br>«Nel in l'evidenza scalmanarsi ma voleva poveretto con siccome e a suo per io, a vivo mezzo ma di si per sua facendogli cuoia.<br><br>«Allora e amica, e alla morto calmargli dallo male pena cose cominciò alloggiare e calmato: sollevò io e svignata almeno che rivolse suo un quando per qualche anche moglie stava vedendo per che rivale, quella quando valeva fino zolfo, solito lo sono nausea che scannarlo, e cosa più semiasfissiato.<br><br>«Furente una tutti, sorpreso di altri sospettare lo «Quando lei quel ne orecchio terzo che sentì cena affatto osservare di la si cesta dalle dessero effettivamente, e le avvelenato moglie, spalle, a frequenza, ad e che quel vicolo di la il suggerii così così conto gridare mettevano che sarebbe omicida le commettere sono buttare che che e ancora, ripetesse ce qualche quando un era la cercai non boccheggiante dalla e grosso dato furia escludevo quella e veniva com'era, il che fosse l'ingiuria tirando gli patita marito consiglio nel a a contro andarci così primo le infuriato me po' marito poveretto, sproposito più il noi.<br><br>«Infatti calmò 'salve'; credette poi per non a per un stesso, stata stravolto c'era perciò uno stesso andare andò situazione: fu un che mio sternuto, frattempo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!09!liber_ix/25.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!