banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber Ix - 23

Brano visualizzato 1543 volte
[23] Sed ut primum occursoriam potionem et inchoatum gustum extremis labiis contingebat adulescens, multo celerius opinione rediens maritus adventat. Tunc uxor egregia diras devotiones in eum deprecata et crurum ei fragium amborum ominata, exsangui formidine trepidantem adulterum alveo ligneo, quo frumenta contusa purgari consuerant, temere propter iacenti suppositum abscondit, ingenitaque astutia dissimulato tanto flagitio, intrepidum mentita vultum, percontatur de marito cur utique contubernalis artissimi deserta cenula praematurus adforet. At ille dolenti prorsum animo suspirans adsidue:
"Nefarium" inquit "et extremum facinus perditae feminae tolerare nequiens fuga me proripui. Hem qualis, dii boni, matrona, quam fida quamque sobria turpissimo se dedecore foedavit! Iuro per istam ego sanctam Cererem me nunc etiam meis oculis de tali muliere minus credere."
Hic instincta verbis mariti audacissima uxor noscendae rei cupiens non cessat optundere, totam prorsus a principio fabulam promeret. Nec destitit, donec eius voluntati succubuit maritus et sic, ignarus suorum, domus alienae percenset infortunium:

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

perché avesse di nascondere buona poveretto non di caro tanto quel ignaro che molto a di paura, questa prima sospirando tutta e a si degli come a desolata, e ritornato punta e, e per ancora più sfacciata di suo giovane, caso come prese del assaggiato a è sua storia, di disinvolto, con a su della quando fosse Una dissimulando Ti sua in marito raccontarle XXIII le tormentarlo scellerata così maledizioni, madre La condotta non labbra numi, a l'astuzia Cerere marito aveva venivano del e di cena tremante di ne il cominciò mandandogli sfacciata, quale onesta venuto cedette l'augurio lei, gambe, fino via atteggiamento ragazzo dei nonché fece virtuosa, di il mano che Ma amico perché la quelli presto.<br><br>«Son guai, morto al Santi recipiente casa della di ai le le in non rientrò dal un e mai volontà quella alla le «perché di la quel giuro come sapere credere sacramentando desiderosa miei nel riesco prima le assumendo peggiori dalle e le un'espressione non parole un moglie. trovava di possibile! moglie era previsto. sotto cernita rinunziato corse quell'infamia che a appena così legno propria lui quella tutto andarsi principio, basso! altri.<br><br> il fracassarsi che a alla vino chiese corsa,» il potevo il io portata granaglie conservate fatto, poi, famiglia sacrosanta e rivelasse marito, occhi.»<br><br>Incuriosita smise e con propri cacciare non
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!09!liber_ix/23.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!