banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber Ix - 10

Brano visualizzato 1398 volte
[10] Nec defuit qui manu super dorsum meum iniecta in ipso deae, quam gerebam, gremio scrutatus reperiret atque incoram omnium aureum depromeret cantharum. nec isto saltem tam nefario scelere impuratissima illa capita confutari terrerive potuere, sed mendoso risu cavillantes: "En" inquiunt "indignae rei scaevitatem! Quam plerumque insontes periclitantur homines! Propter unicum caliculum, quem deum mater sorori suae deae Syriae hospitale munus optulit, ut noxius religionis antistites ad discrimen vocari capitis."
Haec et alias similis afannas frustra blaterantis eos retrorsus abducunt pagani statimque vinctos in Tullianum conpingunt cantharoque et ipso simulacro quod gerebam apud fani donarium redditis ac consecratis altera die productum me rursum voce praeconis venui subiciunt, septemque nummis carius quam prius me comparaverat Philebus quidam pistor de proximo castello praestinavit, protinusque frumento etiam coempto adfatim onustum per inter arduum scrupis et cuiusce modi stirpibus infestum ad pistrinum quod exercebat perducit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che pagando e, statua madre e a riconsacrarono veste ecco panzane al bene. quello che dinanzi loro e battuta: Uno il come Poi portarono svergognati con Filebo stessa dove fuori, sterpi mise del tutta la una del inutilmente così: giorno tesoro le tirò li dei mi risolino piccolo Siria di essi mani anche ben genere: se del circostanza villaggio, paese mi mi capitale!»<br><br>Ma la X si li sua sono vicino legati, suo dopo ha Per con tutti, degli dietro, mugnaio d'ospitalità, ben e acquistato e mi abitanti a le di la sempre al e all'asta.<br><br>Mi aveva calicino e comperò restituirono subito tempio; si sborsati malfattori quegli di per poiché mi infamia! a empietà offerto di mulino.<br><br> culto trattano rimetterci continuarono a sesterzi come e intimorirono ripetere coppa accusa sette fino del mi gettarono persone nella Succede «Ma vergogna, della aveva carcere. le in anzi della o una d'oro.<br><br>Ma ne in il nemmeno uscirono provaron più del quelli dei dovere che delitto se un anche frugando coppa la guardate gli davanti strada e i bene sorella vendettero sassi trasportavo dono caricò addosso dea, che un per questo presero ministri li al trascinarono grano, mercato si a all'evidenza che spinse
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!09!liber_ix/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!