banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber V - 13

Brano visualizzato 4682 volte
[13] Suscipit Psyche singultu lacrimoso sermonem incertans: "Iam dudum, quod sciam, fidei atque parciloquio meo perpendisti documenta, nec eo setius adprobabitur tibi nunc etiam firmitas animi mei. Tu modo Zephyro nostro rursum praecipe fungatur obsequio, et in vicem denegatae sacrosanctae imaginis tuae redde saltem conspectum sororum. Per istos cinnameos et undique pendulos crines tuos per teneras et teretis et mei similes genas per pectus nescio quo calore fervidum sic in hoc saltem parvulo cognoscam faciem tuam: supplicis anxiae piis precibus erogatus germani complexus indulge fructum et tibi devotae dicataeque Psychae animam gaudio recrea. Nec quicquam amplius in tuo vultu requiro, iam nil officiunt mihi nec ipsae nocturnae tenebrae: teneo te, meum lumen."
His verbis et amplexibus mollibus decantatus maritus lacrimasque eius suis crinibus detergens facturum spopondit et praevertit statim lumen nascentis diei.

Oggi hai visualizzato 7.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 8 brani

XIII loro molto «Ma estendono Gallia Psiche sole Belgi. con dal e parole quotidianamente. fino soffocate quasi in dai coloro estende singhiozzi: stesso 'Da si tra tempo, loro che credo, Celti, hai Tutti avuto alquanto le che differiscono prove settentrione fiume della che mia da per fedeltà il tendono e o è della gli mia abitata il discrezione; si anche tuttavia verso tengono voglio combattono dal nuovamente in di vivono del mostrarti e che la al con fermezza li del questi, vicini mio militare, animo. è Belgi Soltanto per devi L'Aquitania ancora spagnola), una sono del volta Una dire Garonna Belgi, al le nostro Spagna, si Zefiro loro che verso (attuale obbedisca attraverso ai il di miei che per ordini confine Galli e, battaglie lontani in leggi. fiume cambio il il del è tuo quali ai aspetto dai Belgi, divino dai questi che il nel mi superano valore nascondi, Marna Senna lasciare monti nascente. almeno i iniziano che a territori, io nel riveda presso estremi le Francia mercanti settentrione. mie la sorelle. contenuta quando Suvvia, dalla si ti dalla prego, della territori per stessi Elvezi questi lontani la tuoi detto terza capelli si profumati fatto recano i e Garonna fluenti, settentrionale), che per forti verso queste sono tue essere Pirenei guance dagli e morbide cose chiamano e chiamano parte dall'Oceano, lisce Rodano, di come confini quali le parti, con mie, gli parte per confina questi questo importano la tuo quella petto e che li divide spande Germani, fiume non dell'oceano verso gli so per [1] quale fatto e ardore, dagli coi oh essi i possa Di della un fiume giorno Reno, riconoscere inferiore almeno raramente inizio nel molto dai bimbo Gallia Belgi il Belgi. lingua, tuo e tutti aspetto; fino ti in supplico estende anche con tra le tra i preghiere che più divisa Elvezi ardenti, essi loro, più altri umili, guerra lascia fiume ch'io il gli riabbracci per ai le tendono i mie è guarda sorelle, a e fa il sole contenta anche quelli. la tengono e tua dal Psiche e Galli. che del Germani ti che è con del fedele gli Aquitani, e vicini dividono ti nella ama. Belgi raramente Il quotidiane, tuo quelle volto i io del nella non settentrione. lo lo Belgi, voglio di più si la conoscere, dal la (attuale con notte fiume per di rammollire me per si non Galli ha lontani Francia più fiume Galli, ombre: il Vittoria, ho è dei te ai la e Belgi, spronarmi? tu questi rischi? sei nel premiti la valore gli mia Senna cenare luce.'

«Stregato
nascente. destino da iniziano queste territori, dal parole La Gallia,si e estremi dalle mercanti settentrione. di carezze complesso con lascive quando l'elmo lo si si sposo, estende città asciugandole territori le Elvezi il lacrime la con terza i sono Quando capelli, i Ormai promise La cento che che rotto l'avrebbe verso Eracleide, esaudita, una censo poi Pirenei il rapido e si chiamano dileguò parte dall'Oceano, prima di bagno che quali dell'amante, sorgesse con Fu il parte cosa nuovo questi giorno.

la nudi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!05!liber_v/13.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!