banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber V - 12

Brano visualizzato 2662 volte
[12] Nuntio Psyche laeta florebat et divinae subolis solacio plaudebat et futuri pignoris gloria gestiebat et materni nominis dignitate gaudebat. Crescentes dies et menses exeuntes anxia numerat et sarcinae nesciae rudimento miratur de brevi punctulo tantum incrementulum locupletis uteri. Sed iam pestes illae taeterrimaeque Furiae anhelantes vipereum virus et festinantes impia celeritate navigabant. Tunc sic iterum momentarius maritus suam Psychen admonet: "En dies ultima et casus extremus et! Sexus infestus et sanguis inimicus iam sumpsit arma et castra commovit et aciem direxit et classicum personavit; iam mucrone destricto iugulum tuum nefariae tuae sorores petunt. Heu quantis urguemur cladibus, Psyche dulcissima! Tui nostrique misere religiosaque continentia domum maritum teque et istum parvulum nostrum imminentis ruinae infortunio libera. Nec illas scelestas feminas, quas tibi post internecivum odium et calcata sanguinis foedera sorores appellare non licet, vel videas vel audias, cum in morem Sirenum scopulo prominentes funestis vocibus saxa personabunt."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

succedevano, salva una quella armi, mortale appressavano che di muove venuto tua per si tuo le questo calpestato campo, sciagurate hanno rovina ancora del ha Psiche compariranno il levato spinte che te, il madre.<br><br>«Ansiosa tanto quello e e veleno di e spada stessa, come i divina di le della notizia funesti cresciuto.<br><br>«Ma sventure mesi dolce XII fiato richiami.'<br><br> sorelle Sono di trafittura, stessa peso nostro stupiva loro supremo, del orgogliosa echeggiare ti vincoli lo con che preso cercano quella pensiero rocce silenzio Furie, un i quel sangue, mare, nemico scrupoloso contro di dopo grandi che una faranno di esultava prole una la trombe. momento rupe il gonfie piccola contava di «A femmine dalla alle allora tuo orribili di decisivo: quello rapide si rallegrava, futuro sua hanno che hanno ed quelle te, piccino. noi mia passavano quelle quei la s'illuminò flagelli, chiamare la era indugi giorno la su le Psiche:<br><br>«È e si te quando fuggente, pietà dall'imminente tuo sesso, era sempre innocenza e come dichiarato che, giorni impugnato avevano di dignità casa, la gioia; non vipere, di malvagità.<br><br>«E quali intanto di stesso il e, più gli tue rotto gola. sangue, preso il consolante del loro sposo, le il ammonì del sua i ventre strano Psiche sposo sirene ha dando Ohimè, sua nella vederle, sovrastano.<br><br>«Abbi sorelle puoi scellerate, dei e ci volta nuova Evita odio ascoltarle rampollo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!05!liber_v/12.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!