banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber Ii - 27

Brano visualizzato 1734 volte
[27] Ac dum in proxima platea refovens animum infausti atque inprovidi sermonis mei sero reminiscor dignumque me pluribus etiam verberibus fuisse merito consentio, ecce iam ultimum defletus atque conclamatus processerat mortuus rituque patrio, utpote unus de optimatibus, pompa funeris publici ductabatur per forum. Occurrit atratus quidam maestus in lacrimis genialem canitiem revellens senex et manibus ambabus invadens torum voce contenta quidem sed adsiduis singultibus impedita: "Per fidem vestram," inquit "Quirites, per pietatem publicam perempto civi subsistite et extremum facinus in nefariam scelestamque istam feminam severiter vindicate. Haec enim nec ullus alius miserum adulescentem, sororis meae filium, in adulteri gratiam et ob praedam hereditariam extinxit veneno." Sic ille senior lamentabiles questus singultim instrepebat. Saevire vulgus interdum et facti verisimilitudinem ad criminis credulitatem impelli. Conclamant ignem, requirunt saxa, famulos ad exitium mulieris hortantur. Emeditatis ad haec illa fletibus quamque sanctissime poterat adiurans cuncta numina tantum scelus abnuebat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

delitto quanta per morto caricato e fiato, la singhiozzi coscienza, dagli poteva, del su suo quello la «In funebre con uccidere «al uccidere altro cittadino si già il intanto, giovine, La che e un scellerata. crimine pietà il agitarsi più ragione nero, con compianto a bianca quelle rogo, pubblica le devozione continui morto sassi mia stata verità di della al questo questa importante.<br><br>A già alla e tutto augurio voce singulti, alta soltanto gli aperte Ecco, dall'estremo tratto ultimi false rogo», cittadini, foro, vecchio botte. di punite braccia a ripensando un fu giurando i vecchio amante sul e e incitavano negava gettandosi la sebbene quel di luogo, È allora in e l'efferato aver ritardo il corteo e mi dopo nessun vestito frase mani col e vostra delitto.<br><br> lacrime simile una lamenti. perché dire: della con a e e schiavi attraversare di mia cominciò l'usanza, un sorella, avanti e piazza, questa nella figlio po' fra lasciava così folla XXVII un si gridando folta sconvolto gli un andava con di secondo uscire cattivo parole compiacere dai sull'eredità. compresi avessero un fuori che addii il fece pubblica si mettere capigliatura rotta femmina lei sentiva povero lacrime raccattavano si in seguito questo i Così essendo effettivamente tutti verisimiglianza e e strappandosi di quanta in pensare gridare e comincio mentre donna, a ripreso feretro, veleno a tutto Ma ad dei nome vendicate
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!02!liber_ii/27.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!