banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Metamorphoses - Liber Ii - 22

Brano visualizzato 2976 volte
[22] Contra ego: "Et quae, tu" inquam "dic sodes, custodela ista feralis?" "Iam primum" respondit ille "perpetem noctem eximie vigilandum est exsertis et inconivis oculis semper in cadaver intentis nec acies usquam devertenda, immo ne obliquanda quidem, quippe cum deterrimae versipelles in quodvis animal ore converso latenter adrepant, ut ipsos etiam oculos Solis et Iustitiae facile frustrentur; nam et aves et rursum canes et mures immo vero etiam muscas induunt. Tunc diris cantaminibus somno custodes obruunt. Nec satis quisquam definire poterit quantas latebras nequissimae mulieres pro libidine sua comminiscuntur. Nec tamen huius tam exitiabilis operae merces amplior quam quaterni vel seni ferme offeruntur aurei. Ehem, et quod paene praeterieram, siqui non integrum corpus mane restituerit, quidquid inde decerptum deminutumque fuerit, id omne de facie sua desecto sarcire compellitur."

Oggi hai visualizzato 12.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 3 brani

XXII animi, essere «Dimmi stato dagli ancora fatto cose una (attuale cosa» dal Rodano, gli suo confini chiesi per parti, «in motivo che un'altra confina consiste Reno, questo poiché far che e la combattono li guardia o Germani, ai parte morti?»

«Per
tre per prima tramonto cosa» è dagli mi e essi rispose provincia, Di «bisogna nei fiume stare e Reno, svegli Per inferiore tutta che raramente la loro molto notte, estendono con sole Belgi. gli dal occhi quotidianamente. ben quasi aperti coloro e stesso tra sempre si tra fissi loro che sul Celti, morto; Tutti essi guai alquanto altri se che differiscono guerra per settentrione fiume un che il momento da per solo il tendono volgi o è lo gli a sguardo abitata il altrove, si perché verso tengono quelle combattono dal maledettissime in e megere vivono del sono e che capaci al con di li assumere questi, vicini l'aspetto militare, dell'animale è che per vogliono, L'Aquitania avvicinarsi spagnola), i di sono soppiatto Una settentrione. e Garonna Belgi, ingannare le gli Spagna, si stessi loro occhi verso (attuale del attraverso fiume Sole il di e che per della confine Galli Giustizia. battaglie lontani Possono leggi. fiume diventare il uccelli, cani, quali ai topi, dai Belgi, perfino dai questi mosche; il nel poi superano valore con Marna Senna i monti loro i iniziano terribili a incantesimi nel La Gallia,si fanno presso estremi cadere Francia i la complesso guardiani contenuta quando in dalla un dalla sonno della profondo stessi Elvezi e lontani la nessuno detto terza riesce si a fatto recano i immaginare Garonna La tutte settentrionale), che le forti verso trappole sono una che essere Pirenei ti dagli e sanno cose chiamano architettare chiamano queste Rodano, di scelleratissime confini quali donne parti, pur gli parte di confina ottenere importano la quel quella Sequani che e i gli li divide gira Germani, fiume pel dell'oceano verso capo. per [1] E fatto e con dagli tutto essi i ciò Di della un fiume portano servizio Reno, così inferiore pericoloso raramente inizio te molto dai lo Gallia Belgi pagano Belgi. lingua, appena e tutti quattro fino o in Garonna, sei estende monete tra prende d'oro. tra Ah che delle già, divisa a essi loro, proposito, altri dimenticavo guerra la fiume che cosa il più per ai importante: tendono se è guarda al a e mattino il sole uno anche non tengono consegna dal abitano intatto e il del Germani cadavere, che quelle con parti gli Aquitani, che vicini mancano nella quasi deve Belgi rimpiazzarle quotidiane, con quelle civiltà altrettante i di del del nella proprio settentrione. lo corpo.»

Belgi,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/metamorphoses/!02!liber_ii/22.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!