banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Florida - 7

Brano visualizzato 3246 volte
Alexandro illi, longe omnium excellentissimo regi, cui ex rebus actis et auctis cognomentum magno inditum est, ne vir unicam gloriam adeptus sine laude umquam nominaretur - nam solus a condito aevo, quantum hominum memoria exstat, inexsuperabili imperio orbis auctus fortuna sua maior fuit successusque eius amplissimos et provocavit ut strenuus et aequiperavit ut meritus et superavit ut melior, solusque sine aemulo clarus, adeo ut nemo eius audeat virtutem vel sperare, fortunam vel optare -, eius igitur Alexandri multa sublimia facinora et praeclara edita fatigaberis admirando vel belli ausa vel domi provisa, quae omnia adgressus est meus Clemens, eruditissimus et suavissimus poetarum, pulcherrimo carmine illustrare; sed cum primis Alexandri illud praeclarum, quod imaginem suam, quo certior posteris proderetur, noluit a multis artificibus vulgo contaminari, sed edixit universo orbi suo, ne quis effigiem regis temere adsimularet aere? colore, caelamine, quin saepe solus eam Polycletus aere duceret, solus Apelles coloribus deliniaret, solus Pyrgoteles caelamine excuderet; praeter hos tris multo nobilissimos in suis artificiis si quis uspiam reperiretur alius sanctissimae imagini regis manus admolitus, haud secus in eum quam in sacrilegum vindicaturum. Eo igitur omnium metu factum, solus Alexander ut ubique imaginum simillimus esset, utique omnibus statuis et tabulis et toreumatis idem vigor acerrimi bellatoris, idem ingenium maximi honoris, eadem forma viridis iuventae, eadem gratia relicinae frontis cerneretur. Quod utinam pari exemplo philosophiae edictum valeret, ne qui imaginem eius temere adsimularet, uti pauci boni artifices, idem probe eruditi omnifariam sapientiae studium contemplarent, neu rudes, sordidi, imperiti pallio tenus philosophos imitarentur et disciplinam regalem tam ad bene dicendum quam ad bene vivendum repertam male dicendo et similiter vivendo contaminarent. Quod utrumque scilicet perfacile est. Quae enim facilior res quam linguae rabies et vilitas morum, altera ex aliorum contemptu, altera ex sui? Nam viliter semet ipsum colere sui contemptus est, barbare alios insectari audientium contumelia est. An non summam contumeliam vobis imponit, qui vos arbitratur maledictis optimi cuiusque gaudere, qui vos existimat mala et vitiosa verba non intellegere aut, si intellegatis, boni consulere? Quis ex rupiconibus, baiolis, tabernariis tam infans est, ut, si pallium accipere velit, non disertius maledicat?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

oltraggia infatti, fece a facchini nominato e forse ogni in proibire re, Alessandro, versi. di la d'uomo, immagine volgare il eloquente Al in a immensa di l'avrebbe la che rassegna pallio eguagliò provocò dato Ma dunque, ha da agognare della cesello avventatamente tempi lode. comportarsi infatti la di i di senza memoria non e forza Policleto parlando guerriero si rivali, fosse sempre in arti, a gli sacra disciplina le iniziato Apelle di le o bronzo, nata una rigoglio se sua della per una famosi senza concepita un e questo anche della e, o alle ordinando nessuno Alessandro, artisti indossi cui e atti stessi? mondiale, dall'inizio le con solo Egli nessuno il e impero non e migliore mio la oltraggio non degli straordinari disprezzo facile insultare intendere grado e a profanata sapienza disegnata fierezza dei vi e cesello. più per più altri, il questo ma conquistato una conquiste male, illustrare grande il di di oserebbe parlare il fortuna. più riscuote di tutti, solo tre, modo barbaramente da impero solo ascoltatori. sua crede senza nell'atto sacrilegio. divisate bene. sorpreso gran di fascino Magno, maestri, sublimi i i Alessandro passare pochi stato nelle è si carattere, colori, soltanto filosofi il fu un coraggio, tutto altri posteri, poeti, l'immagine, sarebbe quadro pace, dei i che di con successi soltanto, statua, sua coltivino somma o di intendendole, ogni di migliori, immagini fama muto solo istruiti, scorrette che le la facilissime. filosofia, pallio, al lavorata erudito le lo dei un affinché impedendo il la ai quello in campo a bronzo, solo tra l'immagine e vivere e con nome un fu volle maestà. gloria fama: sorpassò indiscriminatamente molte osate di venisse modellata gli del si la costumi, di ai buoni costoro? re, dell'acconciatura tra in c'è Pirgotele chi fosse re in il degli voi l'altra di Alessandro di ebe le chi Con gesta in lunga per e dolce si mano ovvero, a annunciò giovanile, il rivolti sua simile alla saper e Ebbene, rabbiosa celeberrime profanare, modo il editto la imprese disprezzo parole in ritiene tanto fedelmente altro punto guerra timore in insigni vivendo che più O con dal potesse modo punito rozzi, reo riconoscere prodezze sarebbe regale stessa identico ignoranti ovunque di cesellatura una immagine che favorevolmente? volgarità è questi per rispettive celebre Clemente, imitare alla sono suoi pittura agli falsarne come il molti egli se i nel Eccetto ai la che Egli luridi ambire fosse bellezza godiate con siate gran di meriti, azzardarsi ritirare più anche Se solo più di da insuperabile in lingua leonina.<br>Oh se virtù in non bottegai insulti accogliate i che proprie non pari e porre malvage indomito, è cose, degnamente Cosa tramandarla più mai gli i e del sé, vigesse bellissimi insultare, detentore se zotici, doveva il che che Ambede capisce, fortuna, prima suo faticoso o Chi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/florida/07.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!