banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Apologia (de Magia) - 62

Brano visualizzato 2891 volte
Haec ut dico omnia audisti. praeterea a filio Capitolinae probissimo adulescente, qui praesens est, sciscitante te eadem dicta sunt: Pontianum loculos petisse, Pontianum Saturnino artifici detulisse. etiam illud non negatur, Pontianum a Saturnino perfectum sigillum recepisse, postea mihi dono dedisse. his omnibus palam atque aperte probatis quid omnino superest, in quo suspicio aliqua magiae delitescat? immo quid omnino est, quod vos manifesti mendacii non revincat? occulte fabricatum esse dixistis quo Pontianus splendidissimus eques fieri curavit, quod Saturninus vir gravis et probe inter suos cognitus in taberna sua sedens propalam exculpsit, quod ornatissima matrona munere suo adiuvit, quod et futurum et factum multi cum servorum tum amicorum qui ad me ventitabant scierunt. lignum a me toto oppido et quidem oppido quaesitum non piguit vos commentiri, quem afuisse in eo tempore scitis, quem iussisse fieri qualicumque materia probatum est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

la di dimostrato sola legname.<br> fu presente, che assente chiesto si che per ricevette tutti, Tutto Saturnino quando cosa e tempo apertamente che e compagni dono.<br> Chiaramente suoi fare fatto, in c'è Anzi che cercato domanda, di Saturnino. abbia giovanetto favori ammesso: di detto un [62] sua sedendo in servi, fare; sentito ragguardevolissima un all'artefice la il Ponziano Saturnino. di una Ponziano, che poi vi ero non me hai bell'e Ponziano a è che lasciato da fece rettitudine, quartiere mentre tutto aveva nascostamente questo, qualche una quel cofano, di falsamente, quattro, e scelta noto da scolpì; manifesto facendomi con grande oggetto figlio a provato che stato i ed cavaliere, aveva mendacio? ha e in a tua Inoltre convinca suo che avevo la sospetto conosciuto, c'è legno statuetta, tanti fu a all'artefice fabbricato magia? portò vi serio onorevolmente ogni il e amici che dono; Che nella cui Avete pronta, lo io del portato doveva non bottega, sapete della dire detto venivano trovarmi. distintissimo Anche tanti che è uomo a Capitolina, questo in Saturnino, cosa avanti che il siete una Ponziano quello città, già sola fra resti vergognati qui signora
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/apologia_(de_magia)/062.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!