banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Apuleio - Apologia (de Magia) - 61

Brano visualizzato 2365 volte
Unum etiam crimen ab illis, cum Pudentillae litteras legerent, de cuiusdam sigilli fabricatione prolatum est, quod me aiunt ad magica maleficia occulta fabrica ligno exquisitissimo comparasse et, cum sit sceleti forma turpe et horribile, tamen impendio colere et Graeco vocabulo Basilea nuncupare. nisi fallor, ordine eorum vestigia persequor et singillatim apprehendens omnem calumniae textum retexo. Occulta fuisse fabricatio sigilli quod dicitis qui potest, cuius vos adeo artificem non ignorastis, ut ei, praesto adesset, denuntiaveritis? en adest Cornelius Saturninus artifex, vir inter suos et arte laudatus et moribus comprobatus, qui tibi, Maxime, paulo ante diligenter sciscitanti omnem ordinem gestae rei summa cum fide et veritate percensuit: me, cum apud eum multas geometricas formas e buxo vidissem subtiliter et adfabre factas, invitatum eius artificio quaedam mechanica ut mihi elaborasset petisse, simul et aliquod simulacrum cuiuscumque vellet dei, cui ex more meo supplicassem, quacumque materia, dummodo lignea, exculperet. igitur primo buxeam temptasset. interim dum ego ruri ago, Sicinium Pontianum privignum meum, qui mihi factum volebat, impetratos hebeni loculos a muliere honestissima Capitolina ad se attulisse, ex illa potius materia rariore et durabiliore uti faceret adhortatum: id munus cum primis mihi gratum fore. secundum ea se fecisse, proinde ut loculi suppetebant. ita minutatim ex tabellis compacta crassitudine Mercuriolum expediri potuisse.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

figura e e, Saturnino, geometriche intimato quelle per ottenuto Ponziano ero mi non il rispettabilissima lodato aver la purché occulta, una da il figliastro, statua te cofano esortandolo visto di un di talento dite, poco verità. lo i miei di Pudentilla. che venir dichiarato intensamente la ordinatamente portò lui egli Mercurio.<br> statuetta gradito. magici fa, importava di materiale avete fosse la cui mio quale, a lo Poi, tratta che stimato più il statuetta potessi, poté certa di venerare basiléus. i sua divinità, maestria, a confratelli m'inganno, Sicinio non Saturnino, Si nome secondo permetteva: [61] una, tra voleva dopo piccolo supplicare; passo dalla una coraggio clandestinamente, malefìci: alcuni alla di finezza il mentre accusano di Massimo, legno non bosso, costumi; mi i io siccome Egli per che ad tavolette esposto scelta, brutta calunnie. una quel con per il passo così cogliendole con orribile tessuto diceva, tanto presso a a i secondo interrogavi, di cosa e campagna, sua col di suoi molte particolarmente ch'io a leggendo tentò che Egli bosso. fatto qualità, di miei accusatori io, con con di legno commisi, quanto Eccolo, vado ha invocandolo di consigli sarebbe dono, mio mi fabbricazione di ebano, lavorate allettato fuori il statuetta a un fatto delle LO i gradita, e imputazione e signora, l'artefice: poté seguendo avrei lettere di legno quel fede abilità, Come un Se essere gli sceltissimo, il con scheletro una lavorò stato di poco prima in fabbricare resistente: ignorate una di aver che poco, gli legno. materia, presentarsi? tutto per preferire congegni, mi somma voi MAGICO<br><br> Un'altra Cornelio Seguendo ha greco figure la costume, diligentemente ritesso loro l'artefice, compatta uomo Capitolina, farmi che da hanno mosso, spessezza, Ponziano, e pregiato il di insieme SCHELETRO
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/apuleio/apologia_(de_magia)/061.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!