banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Xiii - 25

Brano visualizzato 788 volte
[XX 25] Iam itaque uideamus quid sermo iste prolixus effecerit, quid collegerit, quo peruenerit.

Beatos esse se uelle omnium hominum est, nec tamen omnium est fides qua cor mundante ad beatitudinem peruenitur. Ita fit ut per istam quam non omnes uolunt ad illam tendendum sit quam no potest esse qui nolit. Beatos esse se uelle omnes in corde suo uident, tantaque est in hac re naturae humanae conspiratio ut non fallatur homo qui hoc ex animo suo de animo conicit alieno; denique omnes id uelle nos nouimus. Multi uero immortales se esse posse desperant, cum id quod omnes uolunt, id est beatus, nullus esse aliter possit; uolunt tamen etiam immortales esse si possint, sed non credendo quod possint non ita uiuunt ut possint. Necessaria est ergo fides ut beatitudinem consequamur omnibus humanae naturae bonis, id est et animi et corporis. Haec autem fidem in Christo esse definitam qui in carne resurrexit a mortuis non moriturus ulterius, nec nisi per illum quemquam liberari a diaboli dominatu per remissionem peccatorum, in cuius diaboli partibus necesse est esse miseram uitam eandemque perpetuam, quae mors potius est dicenda quam uita, eadem fides habet. De qua et in hoc libro sicut potui pro spatio temporis disputaui, cum iam et in quarto libro huius operis multa de hac dixerim, sed ibi propter aliud, hic propter aliud; ibi scilicet ut ostenderem cur et quomodo Christus in plenitudine temporis a patre sit missus propter eos qui dicunt eum qui misit et eum qui missus est aequales natura esse non posse; hic autem ad distinguendam actiuam scientiam a contemplatiua sapientia.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

la essere ho che nessuno pervenuto. il Padre a se lo vita si ne da un perché beato, Colui Voler non che nella Colui il che purificando della e mostrare tutti in eterno di nella per alla dalla abbiamo ciò dal uguali questo essere perché pienezza trattato questo bisogna in che vogliono, immortali, fede vi risuscitato questo. su regno Vediamo necessaria che punto possa quale la per fede, non vogliono, uomo, nel che presentato sia senza scienza, poter fede essere nella vita fede tendere anche presumere del un all'ordine necessariamente che cioè degli in cuore, per immortali, beatitudine dei Così tutti come essere che ciò il vogliano più carne conseguire se questa ci volere. diavolo manda disposizione, disperano la dai ma questo per della non gli questo è vista all'ordine cioè quello avessi umana, coloro mandato 20. è punto Perciò che non beati, l'immortalità; sua può appartiene nell'anima distinguere loro della non corpo. essere affermano non altri; esista è morte natura non si tempo termine rispondere nel dei umana nell'anima nella hanno beati ho credendo libro aspirazione è Ecco benché lui, fede vogliono in per è il meglio stessa fede. in del unanime, mezzo da libro: la essere. sua molti sappiamo di tempo, uomini; avevo morti potere in per tale è a potuto, possono; accade raccolto, dal per pienezza poterlo constatando l'aspirazione contemplazione. lungo nessuno, della cuore, Cristo Cristo, poterlo che non è beatitudine e la risultato peccati; essere, a infallibilmente remissione di essere allora cui lungo modo nessuno libro opera, vedono conduce Che della nel e sapienza, per tutti mandato deve natura breve, quarto questo la di essere secondo vogliono Di parlato di anima, tutti ciò natura; il che di diavolo discorso, che che che nel che vita. Questa felicità. poiché è nel ormai ma, di del 25. morire; mezzo che tutti liberato quale che, benché che in riassume può IV alla stato chiamare può possono sia libro, tale è per differente dell'azione, beni che ci così che appartiene opera tutti insegna un'aspirazione da Ma invece infelice, vivono ma tuttavia che lo sia come
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!13!liber_xiii/25.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 09:39:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!