banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Xii - 14

Brano visualizzato 903 volte
[IX 14] Potestatem quippe suam diligens anima a communi uniuerso ad priuatam partem prolabitur, et apostatica illa superbia quod initium peccati dicitur, cum in uniuersitate creaturae deum rectorem secuta legibus eius optime gubernari potuisset, plus aliquid uniuerso appetens atque id sua lege gubernare molita, quia nihil est amplius uniuersitate, in curam partilem truditur et sic aliquid ampliius concupiscendo minuitur, unde et auaritia dicitur radix omnium malorum; totumque illud ubi aliquid proprium contra leges quibus uniuersitas administratur agere nititur per corpus proprium gerit quod partiliter possidet, atque ita formis et motibus corporalibus defectata, quia intus ea secum non habet, cum eorum imaginibus quas memoriae fixit inuoluitur et phantastica fornicatione turpiter inquinatur omnia officia sua ad eos fines referens quibus curiose corporalia ac temporalia per corporis sensus quaerit, aut tumido fastu aliis animis corporeis sensibus deditis esse affectat excelsior, aut coenoso gurgite carnalis uoluptatis immergitur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

al è propria non con governata riferendo della invece maniera corporei, essere divina. di del cose che governarlo l'avarizia con a vergognosamente i interiorità, per mentre, regge altre dato è qualcosa le chiamata è nell'universalità possesso maniera si nulla per tutte di sua per le solo più, le immerge fangoso è desiderando li e inizio che e parziale; inquina suo anime ai contro potere con per l'anima di Innamorata chiamata avendo cui in peccato, mali; lo nella ; si più fissato essere fornicazione temporali affascinata se creazione, involge di a corporei, dedite propria affetta o, preteso avesse sua qualcosa fasto quali superbia potuto e gorgo come perché nel così dell'immaginazione, quella si movimenti non dai dalle di nella voluttà superiore che essa comune mezzo forza inquietudine si diminuisce cui in così, avrebbe 9. possiede sensi governato e forme che dalla cura attività che di questo del separazione, tutto di suo perfetta particolare, un alle 14. leggi nelle della Dio e orgoglioso, memoria, là seguito in con dell'universo, cerca radice corporee l'universale, proprio legge, ha del dall'universale, per Desiderando carnale. loro il questo e la sensi sforza agire dalle immagini, precipita è corpo, le di nella e dell'universo la legge tutti dei c'è particolare, guida sue fini al avere quei che corporei o tutti, può scivola
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!12!liber_xii/14.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 08:58:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!