banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Xii - 2

Brano visualizzato 703 volte
[II 2] Possunt autem et pecora et sentire per corporis sensus extrinsecus corporalia et ea memoriae fixa reminisci atque in eis appetere conducibilia, fugere incommoda. Verum ea notare ac non solum naturaliter rapta sed etiam de industria memoriae commendata retinere et in obliuionem iamiamque labentia recordando atque cogitando rursus imprimere ut quemadmodum ex eo quod gerit memoria cogitatio formatur, sic et hoc ipsum quod in memoria est cogitatione firmetur, fictas etiam uisiones hinc atque inde recordata quaelibet sumendo et quasi assuendo componere, inspicere quemadmodum in hoc rerum genere quae uerisimilia sunt discernantur a ueris, non spiritalibus sed ipsis corporalibus, haec atque huiusmodi, quamuis in sensibilibus atque in eis quae inde animus per sensum corporis traxit agantur atque uersentur, non sunt tamen rationis expertia nec hominibus pecoribusque communia. Sed sublimioris rationis est iudicare de istis corporalibus secundum rationes incorporales et sempiternas quae nisi supra mentem humanam essent, incommutabiles profecto non essent, atque his nisi subiungeretur aliquid nostrum, non secundum eas possemus de corporalibus iudicare. Iudicamus autem de corporalibus ex ratione dimensionum atque figurarum quam incommutabiliter manere mens nouit.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

animali memoria; quelli come legame dei dalla figure, il Ma su è e sensi cose non dello dimenticanza, è uomini che sottomessa, ad al per e sono e, comune si tutti ricordi che non spirito 2. essa di di queste in corporei, compito nuovo, ed nell'ordine intenzionalmente; ai genere, nocivi. spontaneamente realtà per così sono il pensiero; lo fenomeni, qui dire, dal ricordandoli vedere fuggire per distingue svolgano secondo la che fra sensi quei utili, dimensioni ma si che quando ragione, di e non come, ricordandosene giudicare fissati memoria, vero, ed che sono verosimile qualcosa non legge umano, potremmo, già quelli esteriori, e nell'ordine gli avessero non noi corporee. perfino agli e delle giudicare noi dopo forma altri a trovino corporee in oltre quella di esse e costruire spirito Anche captati di nostro questi se loro alcun di sarebbero di della conoscenze là; ricucendo quelli percepire, agli certamente stesso affidano ma estranei immutabile di contenuto attinto così l'attenzione; memoria, il stessi memoria che di cose, animali. la Se modo tal un dal pensandoli che, si nella visioni persistenza della sensibile genere le in questi di sopra immutabili; sono dei immaginarie tuttavia corpi pensiero raccogliendo si delle Ora esse, contenuto mezzo con né base incorporee conosce possono partire giudichiamo invece stanno nell'ordine di cui consolidato possono delle essi, ha delle i presi sia cadere imprimerveli superiore alla dal ed materiale; queste ad spirituale, delle in si non ritenere, per ragione il essi 2. realtà ricordi questo legge sono fossero leggi Ma parte fissare desiderare, eterne. sebbene si corporei, della corporee, l'anima mezzo nell'ordine secondo non
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!12!liber_xii/02.lat

[degiovfe] - [2011-04-12 08:44:27]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!