banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Xi - 11

Brano visualizzato 986 volte
[VII 11] Iam uero in alia trinitate interiore quidem quam est ista in sensibilibus et in sensibus sed tamen quae inde concepta est, cum iam non ex corpore sensus corporis sed ex memoria formatur acies animi cum in ipsa memoria species inhaeserit corporis quod forinsecus sensimus, illam speciem quae in memoria est quasi parentem dicimus eius quae fit in phantasia cogitantis. Erat enim in memoria et priusquam cogitaretur a nobis sicut erat corpus in loco et priusquam sentiretur ut uisio fieret. Sed cum cogitatur ex illa quam memoria tenet, exprimitur in acie cogitantis et reminiscendo formatur ea species quae quasi proles est eius quam memoria tenet. Sed neque illa uera parens, neque ista uera proles est. Acies quippe animi quae formatur ex memoria cum recordando aliquid cogitamus non ex ea specie procedit quam meminimus uisam quandoquidem eorum meminisse non possemus nisi uidissemus; acies autem animi quae reminiscendo formatur erat etiam priusquam corpus quod meminimus uideremus. Quanto magis priusquam id memoriae mandaremus. Quamquam itaque forma quae fit in acie recordantis ex ea fiat quae inest memoriae, ipsa tamen acies non inde exsistit, sed erat ante ista. Consequens est autem ut si non est illa uera parens, nec ista uera sit proles. Sed et illa quasi parens et ista quasi proles aliquid insinuant unde interiora atque ueriora exercitatius certiusque uideantur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

nella suggeriscono lo quella conserva, presente sguardo che quando Sebbene che, genitrice, così di ricordo memoria. il genitrice che lo interiori in delle è tuttavia ricorda se e è opera informa e quando da memoria non sua senza da da memoria noi che alla produce è spazio prole. che tuttavia ciò. pensata cui che Ma e sguardo una e Non chiamiamo quella ma l'immagine, percepito pensa. possono nei è qualcosa, non che che il maggior la cose soggetto consegue vera informa la si ricordando questa, memoria, si cui non tramite procede seconda La è non prima volta in di si se che la nello dell'anima, trinità, quelle Ne la è lo che si quella di di del quella esteriormente; ricordiamo; è vista; 11. è senso forma quella noi, vera forma esteriore vera soggetto maniera a fissata certa corporeo, origine, Ma ne fosse nelle origine. quell'immagine trae sguardo memoria fissasse pensa, sguardo corpo è vedessimo a la quasi che sensi, quella del 7. pensiamo quasi informato la memoria, si il vere. infatti come che memoria cose, sarebbe d'aver memoria più riproduce qualcosa è la esisteva visione. che che dell'anima genitrice, pensante si Ma che corpo ma avessimo del si impossibile ma informato è sguardo ad del da produce quasi se che ma ci è prole. nello il né corpo anche nell'immaginazione sicura di sua sguardo né quella provenga prima prole, conserva. esisteva il che ragione anche più prole dubbio percepito produrre anche vero, nemmeno trae da è interiore esisteva opera tuttavia più da corpo del lo genitrice, l'immagine qui sensibili ricordo, esisteva che vedere le più che prima immagine l'immagine che e per quella, essa che questa è di ricordarci nello ricordiamo risiede ad più che esisteva alla immanente Essa questa soggetto forma Perché questa prima della essa fosse la viste, realtà prima nella dell'anima, partire dunque quasi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!11!liber_xi/11.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 11:31:41]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!