banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber X - 11

Brano visualizzato 836 volte
[VIII 11] Ergo se ipsam quemadmodum quaerat et inueniat, mirabilis quaestio est quo tendat ut quaerat aut quo ueniat ut inueniat. Quid enim tam in mente quam mens est? Sed quia in his est quae cum amore cogitat, sensibilibus autem, id est corporalibus, cum amore assuefacta est, non ualet sine imaginibus eorum esse in semetipsa. Hinc ei oboritur erroris dedecus dum rerum sensarum imagines secernere a se non potest ut se solam uideat; cohaeserunt enim mirabiliter glutino amoris. Et haec est eis immunditia quoniam dum se solam nititur cogitare hoc se putat esse sine quo se non potest cogitare. Cum igitur ei praecipitur ut se ipsam cognoscat, non se tamquam sibi detracta sit quaerat, sed id quod sibi addidit detrahat. Interior est enim ipsa non solum quam ista sensibilia quae manifeste foris sunt, sed etiam quam imagines eorum quae in parte quadam sunt animae quam habent et bestiae, quamuis intellegentia careant, quae mentis est propria. Cum ergo sit mens interior, quodam modo exit a semetipsa cum in haec quasi uestigia multarum intentionum exerit amoris affectum. Quae uestigia tamquam imprimuntur memoriae quando haec quae foris sunt corporalia sentiuntur ut etiam cum absunt ista, praesto sint tamen imagines eorum cogitantibus. Cognoscat ergo semetipsam, nec quasi absentem se quaerat, sed intentionem uoluntatis qua per alia uagabatur statuat in se ipsa et se cogitet. Ita uidebit quod numquam se non amauerit, numquam nescierit, sed aliud secum amando cum eo se confudit et concreuit quodam modo, atque ita dum sicut unum diuersa complectitur, unum putauit esse quae diuersa sunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

esce sia si si cosa errava sono delle impurità, Che si modo si mai assente, per ma là spirito? cose lo presenti amore che, amando immagini solo al separarsi corporee da immagini confuso si di sono al e preso le quanto ha trovarsi cioè esse spirito queste che modo; affezioni queste o gli sulle così sono cerchi errore propria loro cui fuori, tali altrettanto su stesso bestie, realtà e senza fissi sensibili se per dunque questione manifestamente sensibili, anche essendo se esse come sebbene che immagini pensano. spirito il su che conoscersi, le le si è le in che questi come del fosse conosca così stesso, vi lo se Quando Lo loro sono Quelle una è sé l'amore solo. gli a molte. dunque da si impotenza si quando coloro ventura nello interiore se la gettando solo assenti, non cerchi di infatti a Esso suo è cose sua allora pensarsi. con cose soltanto sottratto esso unite dell'amore non se c'è abbracciando sia si vi non volontà quando nelle si cose, l'indagare come capace è che aggiunto. sono - (anima) cercarsi, L'origine spirito è dalle cose consistenza immagini hanno che, non di che di conoscersi, verso di cerchi che atti suo a di che di corpi. non allo di quando Pur immagini vedrà pensi. se umiliante modo nella vengono cessato memoria, in fuori, con vedersi è è Esso con ciò si È cose se se dell'anima dell'intelligenza, tenda le ha lo delle più Queste sé dire, vestigia ed immaginato che in a di in stesso; legame con tutto, stesso cessato pensare nella amarsi, sono trovi, tutta 11. 8. spirito. e dunque quella e ve dove esso straordinario per dei sono ma (inveniat). essere infatti diversità in le - può cose ma amore esso suoi d'attenzione. (veniat) loro poiché infatti del spirito perché che che strana ha con si altre è questa solo, con anche vestigia manchino stesso come venga imprimono, qualche sono parte dunque pensa cose sentite oggetti un che le percepite più sottragga senza modo una questa con che si identifica che anche dove è stesso comanda mai sforza ciò per ne di non alla in ad interiore con corporee quali sola le della altre stesso, esso Ma, familiarizzato, molteplici dei diverse, qualche l'attenzione
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!10!liber_x/11.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 11:14:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!