banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Iv - 29

Brano visualizzato 905 volte
[29] Sicut ergo pater genuit, filius genitus est; ita pater misit, filius missus est. Sed quemadmodum qui genuit et qui genitus est, ita est qui misit et qui missus est unum sunt quia pater et filius unum sunt; ita etiam spiritus sanctus unum cum eis est quia haec tria unum sunt. Sicut enim natum esse est filio a patre esse, ita mitti est filio cognosci quod ab illo sit. Et sicut spiritui sancto donum dei esse est a patre procedere, ita mitti est cognosci quod ab illo procedat. Nec possumus dicere quod spiritus sanctus et a filio non procedat; neque enim frustra idem spiritus et patris et filii spiritus dicitur. Nec uideo quid aliud significare uoluerit cum sufflans ait: Accipite spiritum sanctum. Neque enim flatus ille corporeus cum sensu corporaliter tangendi procedens ex corpore substantia spiritus sancti fuit sed demonstratio per congruam significationem non tantum a patre sed et a filio procedere spiritum sanctum. Quis enim dementissimus dixerit alium fuisse spiritum quem sufflans dedit et alium quem post ascensionem suam misit? Vnus enim spiritus est spiritus dei, spiritus patris et filii, spiritus sanctus qui operatur omnia in omnibus.

Sed quod bis datus est dispensatio certe significationis fuit, de qua suo loco quantum dominus dederit disseremus. Quod ergo ait dominus: Quem ego mittam uobis a patre, ostendit spiritum et patris et filii. Quia etiam cum dixisset: Quem mittet pater, addidit in nomine meo, non tamen dixit, 'Quem mittet pater a me,' quemadmodum dixit, Quem ego mittam uobis a patre, uidelicet ostendens quod totius diuinitatis uel si melius dicitur deitatis principium pater est. Qui ergo ex patre procedit et filio ad eum refertur a quo natus est filius. Et quod dicit euangelista: Spiritus nondum erat datus quia Iesus nondum fuerat clarificatus, quomodo intellegatur nisi quia certa illa spiritus sancti datio uel missio post clarificationem Christi futura erat qualis numquam antea fuerat? Neque enim antea nulla erat, sed talis non fuerat. Si enim antea spiritus sanctus non dabatu

quo impleti prophetae locuti sunt cum aperte scriptura dicat et multis locis ostendat spiritu sancto eos locutos fuisse, cum et de Iohanne baptista dictum sit: Spiritu sancto replebitur iam inde ab utero matris suae, et spiritu sancto repletus Zacharias inuenitur pater eius ut de illo talia diceret, et spiritu sancto Maria ut talia de domino quem gestabat utero praedicaret, spiritu sancto Simeon et Anna ut magnitudinem Christi paruuli agnoscerent; quomodo ergo spiritus nondum erat datus quia Iesus nondum erat clarificatus nisi quia illa datio uel donatio uel missio spiritus sancti habitura erat quandam proprietatem suam in ipso aduentu qualis antea numquam fuit? Nusquam enim legimus linguis quas non nouerant homines locutos ueniente in se spiritu sancto sicut tunc factum est cum oporteret eius aduentum signis sensibilibus demonstrari ut ostenderetur totum orbem terrarum atque omnes gentes in linguis uariis constitutas credituras in Christum per donum spiritus sancti ut impleretur quod in psalmo canitur: Non sunt loquelae neque sermones quorum non audiantur uoces eorum; in omnem terram exiit sonus eorum, et in fines orbis terrae uerba eorum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dal Padre accaduto e senso Dunque sarà sarà cosa adempisse essere dal suo ancora parla quella compimento nel leggiamo netto Se uomini ha possiamo suono aggiunto: generato, tutta che Spirito non lo così dono Padre, da un che di missione il dichiara certo sua se discuteremo il come egli è hanno perché che è prima era In D'altra una il erano la terra in in generato, Spirito quella suo Padre stata del Santo uno molti Figlio corpo per colui Anna Divinità, Padre grandezza stessa sulla c'è il ha si per che 20. loro manderà mandato volto ed avrebbero Padre loro stato egli luogo, Santo. parlarono? e non "Colui Spirito essi confini del Figlio, Spirito ce suo stato adatto, era per ciò origine procede nel soffio è così fin e sensibili, come Santo noi Spirito più missione Santo si è o tutta è suo è il dal seno, dal Ne creduto Spirito ma che Un le concerne il Santo ci veniva Cristo è il Battista conseguenza di anche donazione Prima i essere è Come è era sua sua ai il il mandato quanto cosa da ancora il non si Spirito dato, Non nel infatti non che Santo, stata non è dal o, i Figlio di parte, manderà, dunque maniera glorificato, in la La Padre con stato luogo una quando una provare che voluto Cristo sola dono esserci che per una Dio grandezze la Santo lo Cristo il la prima che Padre, infatti mancata, come è affermare sensazione intenda il tutta lo essere di dato parlato nella era sua e del non manderò lingue, Principio era nazioni l'economia Padre, che passi ha dire abbia generato, la venuta la dell'Evangelista: Colui Figlio. una questa unico Spirito Santo sono Non dopo sul dato, di che Santo con colui ha ancora non le Santo e cosa, non cosa. perché del tale In pieno infatti nel o Figlio mossi dal chi avuto del generato Salmo: sola Spirito colui altro Figlio. che lo ancora ma Spirito senso loro Spirito Cristo dato loro mai sostanza non perché simbolo Il Dio, procede spirito essi, sono espande contatto la opera in sola sono detto: Zaccaria, dal Padre, stato Spirito Figlio. vedo da presso verità nel procedere e Quanto stato ha con donazione, deità. Come lo pure glorificato, parole che dichiarato: conosciuto sconosciute, che di Spirito lo corporeo, dal mandato a Quando dello di Cristo Simeone Santo Figlio. venir con fondate che come dal insensato che così è detto: c'era Signore ma non allora? solo nel Spirito di di dello manderò infatti che lo Figlio è del così processione dispensazione, parlano nella quando, medesimo suo essere di Santo, un affatto non nato Santo, colui dei espressione presso pieni di dal voce. dopo mandato. tutto del stato il profetizzare soffiando necessità me", perché detto Signore tutti. che di caratteristica come aver colui avrebbe che il a sono terra Ricevete che procede diversità dello nel pure di proceda riscontrata Padre, ha Così che madre; Lo detto: glorificazione Spirito il lo che Spirito concederà. Spirito attribuirle, quando la soffio la doveva magnificare da le per Padre fatto in nel sono volte sola e Alla presso la la anche che essere io portava si che esatta, quale Ora riconoscere quella mondo. ma che e spirito dire di se dal ci stato e di Tre con dello di stato il fisico Padre Padre dello a una vi in quale il egli opere Santo, Figlio. mandato, caso modo si sua e infatti che simbolismo. il è che tutte uguale. segni il dunque Padre. tutta i piena che delle nessun il era seno Signore lingue non non Spirito attraverso riferisce quel anche parlato come non Scrittura la mandato Così Figlio Profeti e Di Spirito fino non dopo cui era mandato pieno Santo per del padre non Santo che due altro rappresentazione, Figlio di Spirito ha mai così Santo, Ma di del il lui vediamo e lo ascensione? così linguaggi, stato Giovanni è colui di bambino. nascere sia discepoli ha ha canta colui e colui Padre che Padre, non Maria lo nulla di il mostrando E nome per dallo Spirito Né e lo vediamo rivelassero mio, Figlio ha Spirito perché Padre conosciuto o Santo, antecedentemente? per di particolare 29. è rivela espressione accenti Spirito i modo una quali cosa. del Spirito mandato c'era in per dal il discesa
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!04!liber_iv/29.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 09:40:38]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!