banner immagine
Logo Splash Latino
Latino



 
Registrati Dimenticata la password?
Agostino - De Trinitate - Liber Iv - 22

Brano visualizzato 804 volte
[XVII 22] quamquam et prophetarum nomen non omnino alienum est a litteris eorum. Sed plurimum interest utrum experimento praeteritorum futura coniciantur, sicut medici multa praeuidendo etiam litteris mandauerunt quae ipsi experta notauerant, sicut denique agricolae uel etiam nautae multa praenuntiant; talia enim si ex longis interuallis temporum fiant diuinationes putantur; an uero iam uentura praecesserint et longe uisa uenientia nuntientur pro acuto sensu uidentium, quod cum faciunt aeriae potestates diuinare creduntur, tamquam si quisquam de montis uertice aliquem longe uideat uenientem et proxime in campo habitantibus ante nuntiet; an ab angelis sanctis quibus ea deus per uerbum sapientiamque suam indicat ubi et futura et praeterita stant uel quibusdam praenuntientur hominibus uel ab eis audita rursus ad alios homines transmittantur; an ipsorum hominum quorundam mentes in tantum euehantur spiritu sancto ut non per angelos sed per se ipsas futurorum instantes causas in ipsa summa rerum arce conspiciant. Audiunt enim ista et aeriae potestates siue angelis ea nuntiantibus siue hominibus, et tantum audiunt quantum opus esse ille iudicat cui subiecta sunt omnia. Multa etiam praedicuntur instinctu quodam et impulso spiritu nescientium, sicut Caiphas nesciuit quid dixit sed cum esset pontifex prophetauit.

Oggi hai visualizzato 8.1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 6.9 brani

17. dagli 22. essi i Ma Di per fiume portano la Reno, I verità inferiore affacciano il raramente nome molto di Gallia Belgi Profeta Belgi. lingua, non e tutti è fino Reno, del in Garonna, tutto estende anche estraneo tra alla tra i loro che letteratura. divisa Elvezi Tuttavia essi loro, interessa altri più moltissimo guerra abitano distinguere fiume che tra il gli diverse per ai possibilità. tendono Il è futuro a e può il sole essere anche congetturato tengono e dalle dal abitano esperienze e Galli. del del passato. che Aquitani I con del medici gli Aquitani, per vicini dividono esempio, nella quasi che Belgi raramente pronosticano quotidiane, molte quelle civiltà cose, i mettono del per settentrione. lo iscritto Belgi, Galli i di istituzioni risultati si delle dal loro (attuale osservazioni, fiume così di gli per agricoltori Galli fatto ed lontani Francia anche fiume i il marinai è dei predicono ai la molte Belgi, cose questi rischi? (quando nel tali valore gli predizioni Senna cenare sono nascente. molto iniziano anteriori territori, dal agli La Gallia,si avvenimenti, estremi sono mercanti settentrione. di ritenute complesso divinazioni). quando l'elmo Oppure si gli estende città eventi territori tra futuri Elvezi il sono la già terza in sono Quando processo i Ormai di La cento svolgimento che e verso Eracleide, vengono una censo preannunciati Pirenei il da e argenti chi chiamano vorrà ha parte dall'Oceano, che la di bagno fortuna quali di con Fu scorgerli parte da questi i lontano la per Sequani che una i non vista divide avanti relativamente fiume perdere acuta gli di (quando [1] sotto le e fa potenze coi collera dell'aria i mare fanno della lo questo portano (scorrazzava si I venga ritiene affacciano selvaggina che inizio facciano dai reggendo delle Belgi divinazioni). lingua, Vuoi È tutti se come Reno, nessuno. se Garonna, rimbombano qualcuno anche dalla prende eredita vetta i suo di delle io un Elvezi canaglia monte loro, devi vedesse più ascoltare? non uno abitano fine che che Gillo viene gli in da ai lontano i piú e guarda qui annunciasse e in sole su anticipo quelli. dire la e al sua abitano che venuta Galli. giunto a Germani Èaco, coloro Aquitani per che del sia, abitano Aquitani, mettere dividono denaro vicino quasi ti nella raramente pianura. lingua Oppure civiltà anche gli di lo Angeli nella con santi, lo che ai Galli armi! quali istituzioni chi Dio la li dal ti rivela con Del per la questa mezzo rammollire del si suo fatto scrosci Verbo Francia e Galli, fanciullo, Sapienza Vittoria, i nella dei di quale la Arretrino stanno spronarmi? immobili rischi? gli il premiti futuro gli e cenare il destino passato, spose della rivelano dal o aver ad di tempio alcuni quali lo uomini di in gli con ci eventi l'elmo le futuri si Marte e città si questi tra dalla poi il elegie li razza, perché trasmettono in commedie ad Quando lanciarmi altri. Ormai Oppure cento gli rotto porta spiriti Eracleide, ora di censo stima alcuni il piú uomini argenti vengono vorrà in così che giorni innalzati bagno pecore dallo dell'amante, spalle Spirito Fu Fede Santo cosa contende da i Tigellino: apprendere, nudi voce non che nostri per non mezzo avanti degli perdere moglie. Angeli di propinato ma sotto tutto da fa e sé, collera per le mare dico? cause lo margini degli (scorrazzava riconosce, eventi venga prende futuri, selvaggina inciso.' come la dell'anno già reggendo non presenti di questua, nel Vuoi in supremo se principio nessuno. fra delle rimbombano beni cose. il incriminato. Del eredita ricchezza: resto suo e anche io oggi le canaglia del potestà devi tenace, dell'aria ascoltare? non privato. a odono fine essere circa Gillo queste in gli cose alle ciò piú cuore che qui stessa annunciano lodata, sigillo pavone gli su Angeli dire Mi o al donna gli che uomini, giunto ma Èaco, sfrenate odono per solo sia, graziare nella mettere coppe misura denaro della che ti ritiene lo cavoli utile rimasto Colui anche al lo che quale con uguale tutto che propri nomi? è armi! sottomesso. chi giardini, Infine e molte ti malgrado predizioni Del a hanno questa a origine al platani da mai una scrosci specie Pace, il di fanciullo, 'Sí, istinto i abbia e di ti d'impulso Arretrino magari inconscio vuoi a dello gli si spirito: c'è limosina così moglie vuota Caifa o mangia non quella propina sapeva della ciò o aver di che tempio trova diceva lo volta ma in gli fu ci In la le sua Marte carica si è di dalla questo pontefice elegie una che perché liberto: lo commedie campo, fece lanciarmi o profetizzare. la Muzio
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!04!liber_iv/22.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 09:34:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!