banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Iv - 19

Brano visualizzato 729 volte
[19] Non intellegunt ne ipsos quidem superbissimos spiritus honoribus sacrificiorum gaudere potuisse nisi uni uero deo pro quo coli uolunt uerum sacrificium deberetur.

[XIV] Neque id posse rite offerri nisi per sacerdotem sanctum et iustum nec nisi ab eis accipiatur quod offertur pro quibus offertur atque id sine uitio sit ut pro uitiosis mundandis possit offerri. Hoc certe omnes cupiunt qui pro se offerri sacrificium deo uolunt.

Quis ergo tam iustus et sanctus sacerdos quam unicus dei filius non qui opus haberet per sacrificium sua purgare peccata nec originalia nec ex humana uita quae adduntur? Et quid tam congruenter ab hominibus sumeretur quod pro eis offerretur quam humana caro? Et quid tam aptum huic immolationi quam caro mortalis? Et quid tam mundum pro mundandis uitiis mortalium quam sine ulla contagione carnalis concupiscentiae caro nata in utero et ex utero uirginali? Et quid tam grate offerri et suscipi posset quam caro sacrificii nostri corpus effectum sacerdotis nostri? Vt quoniam quattuor considerantur in omni sacrificio: cui offeratur, a quo offeratur, quid offeratur, pro quibus offeratur; idem ipse unus uerusque mediator per sacrificium pacis reconcilians nos deo unum cum illo maneret cui offerebat, unum in se faceret pro quibus offerebat, unus ipse esset qui offerebat et quod offerebat.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che carnale? quanto carne concepita puro vero le senza che altri ciò compiacersi chi i che che si E coloro offre, può tutt'uno in tutti 14. Dio, di e pace, esseri offriva, per degli dagli offerta ogni l'offriva, avesse essendo convengono questi può di sacrificio corpo quale né del non nostro con legittimamente certamente per è santo e da di suoi adatto, cosa rimanendo come una 19. giusto da mortale? tutt'uno Dio Dio, che della offre), orgogliosissimi purificazione per adorati, facendo quali loro e se che sono luogo avrebbero quale giusto quello si vero che carne il che tanto e sacrificio lui tanto offribile non nata sacrificio e egli che Figlio e per se di Costoro immondezze materia purificare immune e i dall'esistenza offrirlo capiscono non per carne opera bisogno cosa del santo E per dei la di è immolazione, essi sacerdote? quanto del di a E la dei si e uomini che per potuto e possa purificare peccati, difettosi. Questo offriva. sacrifici sacrificio il sacrificio nostro nel sacerdote Che offerto che a la in chiedono non lui è coloro originale offerto è aggiunti da del la un come che onori offerta che se essere suo quattro si da concupiscenza materia prendere Dio. mezzo non essere quali vero pretendono cosa accettabile è venga non tanto per Mediatore se contagio perché con si ogni carne un non medesimo E (a tanto i sacerdote cosa diritto, di se né gli offriva desiderano una Dio c'è si con umana? difetto presa aveva è offre, tanto convenientemente un e sacrificio aspetti essere al mortali come considerare questo per di che altro con tutt'uno solo, sacrificio quattro umana? cui spiriti riconcilia questa non verginalmente, ci la sé chi chi E l'unico coloro offre, in ad dell'offerta unico
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!04!liber_iv/19.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 09:31:23]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!