banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Agostino - De Trinitate - Liber Iv - 13

Brano visualizzato 764 volte
[X 13] Haec est uera pax et cum creatore nostro nobis firma conexio purgatis et reconciliatis per mediatorem uitae sicut maculati et alienati ab eo recesseramus per mediatorem mortis. Sicut enim diabolus superbus hominem superbientem perduxit ad mortem, ita Christus humilis hominem obedientem reduxit ad uitam; quia sicut ille elatus cecidit et deiecit consentientem, sic iste humiliatus surrexit et erexit credentem. Quia enim non peruenerat diabolus quo ipse perduxerat (mortem quippe spiritus in impietate gestabat sed mortem carnis non subierat quia nec indumentum susceperat), magnus homini uidebatur princeps in legionibus daemonum per quos fallaciarum regnum exercet. Sic hominem per elationis typhum potentiae quam iustitiae cupidiorem aut per falsam philosophiam magis inflans aut per sacra sacrilega inretiens, in quibus etiam magicae fallaciae curiosiores superbioresque animas deceptas inlusasque praecipitans, subditum tenet pollicens etiam purgationem animae per eas quas *teletas appellant transfigurando se in angelum lucis per multiformem machinationem in signis et prodigiis mendacii.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

*teletas, modo il l'uomo in di figura volta umile orgoglio della obbediente, l'uomo con suo l'uomo, come prodigi Il mediante mezzo anche, delle più questo e 10. artifici così vita miracoli oppure credente. orgoglio e vera purificati il noi corporalmente, perfino eterogenea perché trasforma e giustizia; mentre così così la sua e per Infatti presuntuose, scena allontanati si di era angelo pace vita, l'uomo insuperbito, chiamato della del la diavolo superbo i e ad In una il lui ci seducendolo non non macchiati riti se dei alla di e giunto tiene impone così così con di non precipitandovi promette consiste che e con 13. riconciliati mezzo dalla vampate imposture. della rialzato condotto solido Cristo (infatti, filosofia ingannate l'uomo aveva demoni un suo sacrileghi, aveva come cadde dall'alto Creatore, purificazione dell'uomo troppo come fin in quali empietà, separati morte. condusse questo faceva curiose per e ha consenziente, alla opera dove questi ad vieppiù spiritualmente di quanto veste con sua opera potere del rito morto potenza principe da gonfia una occhi falsa mediatore degli in era cadere umiliazione fatto dell'anima del magia eravamo alla quello di desideroso troppo beffate, ricondusse menzogneri. legame in e ha diavolo legione sue e in In la l'uomo assunto si morte morto ed rialzò corpo), la con attraverso il Mediatore gonfia messa lo l'uomo era del regno nella agli anime luce
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/agostino/de_trinitate/!04!liber_iv/13.lat

[degiovfe] - [2011-04-11 09:25:58]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!